Aveva 50 anni

Infermiere novarese muore di Covid-19 e lascia orfani 4 bambini

Si chiamava Oualid Ayachi e lavorava in una casa di riposo di Legnano.

Infermiere novarese muore di Covid-19 e lascia orfani 4 bambini
Cronaca 03 Aprile 2020 ore 15:46

La notizia è di fuori provincia ma merita certamente di essere ripresa, perché ci dice in modo chiaro e netto quali rischi stanno correndo gli eroi in camice, siano infermieri, medici, oss.

Come riporta primanovara.it “Con costernazione e rammarico ieri mattina ci è giunta notizia della scomparsa di un nostro dipendente. Infermiere, 50enne. Lavorava da 10 anni presso la nostra RSA, prima come collaboratore a partita Iva e poi come dipendente”.

Fa sapere la direzione della Rsa di Legnano gestita dalla Fondazione Sant’Erasmo. Si chiamava Oualid Ayachi. Viveva da molti anni in Italia, a Novara.
Lascia la moglie e 4 figli, tutti minorenni.

Una morte improvvisa

Era stato colpito dal virus e aveva lasciato il lavoro lo scorso 9 marzo. Negli ultimi giorni la Rsa era stata informata dell’aggravamento del suo stato di salute, ma nulla lasciava presagire che si potesse arrivare a questo esito.

La direzione della struttura segue la famiglia nelle pratiche legali e le destinerà una parte dei proventi di una raccolta fondi.

VAI ALLA HOME PAGE E LEGGI LE ALTRE NOTIZIE

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità