Incidente di Alagna: le prime ricostruzioni della tragedia.

Le condizioni dei feriti stanno migliorando. 

Incidente di Alagna: le prime ricostruzioni della tragedia.
Cronaca 12 Aprile 2016 ore 20:05

Le condizioni dei feriti stanno migliorando. 

Emergono i primi risvolti del drammatico incidente accaduto ad Alagna che è costato la vita a due giovani. Secondo le prime ricostruzioni delle forze dell’ordine Samuele Pezzotti, 19 anni, è spirato immediatamente dopo lo schianto della vettura. Il ragazzo, a cui era intestata l’auto, sarebbe stato seduto a fianco del conducente. Al volante c’era invece Alessandro Bellia, il 18enne di Serravalle che è morto ieri pomeriggio in ospedale. Aveva conseguito la patente di guida da pochi giorni. Sui sedili posteriori c’erano gli altri due amici della coppia: Maria Iacolino, che ha una gamba rotta e una prognosi di 3 mesi, e Stefano Casati, sottoposto in questi giorni a delicate cure mediche e anche ad un intervento chirurgico. In un primo momento pareva rischiasse l’amputazione di una gamba ma invece i medici del Cto  e del Regina Margherita di Torino hanno escluso questa drammatica complicazione. Nei prossimi giorni verrà sottoposto ad un nuovo intervento. La ricostruzione dell’incidente, secondo le prime indiscrezioni raccolte nelle ultime ore, parte dalla serata che i quattro amici avevano trascorso ad Alagna, lasciando l’auto in un parcheggio della circonvallazione. Nel momento in cui si sono apprestati a scendere a valle il dramma. Poco dopo la partenza la vettura ha iniziato a sbandare, ha colpito violentemente una sbarra all’imbocco della recinzione ed è carambolata più volte sulla strada.