Cronaca

Morta la bimba di tre anni ferita nell'incidente della SP11

Lo scontro fra due auto era avvenuto al Km 47 della Sp 11 nella serata di lunedì 15 febbraio.

Morta la bimba di tre anni ferita nell'incidente della SP11
Cronaca Vercellese, 16 Febbraio 2021 ore 09:33

Apprendiamo in questo momento che la piccola di tre anni e mezzo non è sopravvissuta al tragico incidente avvenuto ieri sera sulla Sp11. La piccola in seguito alle gravi lesioni riportate era stata elitrasportata al Regina Margherita di Torino, dove parrebbe essere arrivata già senza vita.

La sorella di 6 anni è ancora in gravi condizioni dopo i traumi subiti e ricoverata in rianimazione in prognosi riservata.

Si diffonde in paese lo sconcerto e la preoccupazione dopo l'incidente sulla Sp 11 in cui sono rimaste coinvolte una donna di Tronzano e le sue due bimbe di 3 e 6 anni, che hanno riportato gravissime ferite e sono ricoverate all'ospedale Regina Margherita di Torino. Le loro condizioni sono disperate. La madre, così come un uomo di Vercelli che era sull'altra vettura coinvolta, sono invece all'ospedale di Vercelli in codice giallo.

La catena dei soccorsi

Sul posto dello scontro il primo mezzo ad intervenire è stata l'ambulanza della Vapc msb di Cigliano (mezzo soccorso di base) poi è stata impiegata una "medicalizzata" giunta da Santhià.

Rapidamente accorsi anche i Vigili del Fuoco del distaccamento di Livorno Ferraris e i Carabinieri di Cigliano.

Sul luogo intervenuta poi un seconda ambulanza da Cigliano, poi un mezzo di soccorso avanzato di base da Cavaglià. Mezzo di soccorso avanzato anche da Chivasso, e un veicolo della Protezione Civile e la Polizia Stradale per i rilievi.

Atterra l'elisoccorso

L'elisoccorso di Torino, "Tango Eco" è atterrato al campo sportivo di Borgo D'ale, ad attenderli il personale della Croce Bianca di Alice Catello e Borgo D'Ale per le operazioni di apertura del campo sportivo e accensione delle luci per atterraggio notturno.

Con la prima ambulanza è stata trasportata una bimba assistita dall'equipaggio della medicalizzata di Chivasso che è andata al campo sportivo preceduta dalla medicalizzata di Santhià.

Entrambe le bambine dopo essere state stabilizzate, la più piccola intubata dal medico della Msa di Santhià, sono state elitrasportate a Torino per poi essere trasportate in codice rosso al Regina Margherita.

La seconda ambulanza ha trasportato l'occupante dell'auto ribaltata in codice giallo a Vercelli e una di Cavaglià ha trasposto la mamma delle bimbe in codice giallo all'ospedale Sant'Andrea di Vercelli.