Cronaca
Valsesia

Guida in stato di ebbrezza: altri cinque casi in Valsesia

I controlli sono stati intensificati dopo la rimozione del coprifuoco.

Guida in stato di ebbrezza: altri cinque casi in Valsesia
Cronaca Valsesia, 21 Giugno 2021 ore 13:51

Pochi giorni dopo il deferimento di cinque giovani sorpresi al volante in stato di ebbrezza, i carabinieri rilevano altri cinque casi in Valsesia.

Gli altri casi

I carabinieri della Aliquota Radiomobile della Compagnia di Borgosesia hanno deferito 5 giovani per guida in stato di ebbrezza alcolica. Sono passati solo 5 giorni dal momento in cui è stato tolto il coprifuoco ed altresì dalla notte successiva in cui erano stati deferiti 5 giovani che avevano pensato bene di festeggiare ubriacandosi eppoi guidando le auto per le strade della Valsesia mettendo a repentaglio la sicurezza degli altri utenti della strada.

I controlli

Nonostante l’invito rivolto a moderare l’uso di alcool, la notte scorsa, al fine di evitare l’incidentalità stradale che spesso è causata da condotte pericolose determinate dall’abuso di sostanze alcoliche, sono stati ripetuti i controlli stradali da parte di alcune pattuglie dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Borgosesia, che tuttavia hanno trovato altri 5 giovani alla guida di veicoli in palese stato di ebbrezza alcolica. Anche in questo caso, oltre al deferimento alla Procura della Repubblica di Vercelli per la violazione dell’art. 186 del CdS, sono state ritirate le patenti di guida ed è stato richiesto l’intervento dei familiari sul posto per poter riportare i loro cari ed i veicoli a casa.

Le raccomandazioni

«L’invito che viene rivolto, sia ai giovani, ma soprattutto ai gestori di locali è quello di evitare di eccedere nell’abuso di sostanze alcoliche e nel non somministrarle a chi è già palesemente alterato dai fumi dell’alcool, al fine di preservarne l’integrità - sottolineano i militari - Si ricorda, infine, che se il conducente in stato di ebbrezza provoca un incidente stradale, le sanzioni sono raddoppiate ed è disposto il fermo amministrativo del veicolo per centottanta giorni. I controlli stradali verranno eseguiti anche nelle prossime sere/notti estendendoli anche nei locali ove i giovani si ritrovano».