Menu
Cerca
Cronaca

Grazie ai Forestali per il gufo salvato

Recuperato un esemplare con un'ala spezzata a Formigliana.

Grazie ai Forestali per il gufo salvato
Cronaca Lungosesia e Alto Vercellese, 21 Aprile 2021 ore 10:48

Un nostro lettore, Nicola, ci ha inviato un ringraziamento rivolto al personale dei Carabinieri Forestale di Albano Vercellese che insieme a dei volontari della Lipu hanno recuperato un gufo.

Il grazie di un lettore

“L’animale – dice Nicola – era rimasto ferito ad un’ala, probabilmente investito, nella zona tra Formigliana-Balocco, ed era stato segnalato su un post ricondiviso su Facebook.

È scattata subito una gara per contattare organi di competenza, il gufo nel frattempo, spaventato e ferito, si era nascosto tra alcune sterpaglie. Grazie all’impegno e al lavoro del predetto personale dei Carabinieri Forestale e dei volontari, alla fine è stato recuperato, per essere trasportato presso una struttura idonea.
Grazie di nuovo”.

Il comunicato dei Carabinieri

E, da pochi minuti, l’operazione è stata ufficializzata dal Comando dei Carabinieri.

Rinvenuto martedì 20 aprile

Nel tardo pomeriggio del giorno 20 aprile 2021, i militari della Stazione Carabinieri Forestale di Albano Vercellese durante lo svolgimento del servizio di vigilanza ambientale, e su segnalazione telefonica ricevuta da un cittadino sono intervenuti nel comune di Formigliana, a ridosso dell’incrocio tra la strada provinciale n°6 ed il Canale Cavour, recuperando un giovane gufo reale impossibilitato a volare.

Verrà curato

L’esemplare appartiene alle specie particolarmente protetta ex art. 2 legge 157/92 ; Convenzione di Berna – All. 2; Direttiva uccelli 79/409/CEE all.1. Successivamente il giovane rapace notturno veniva affidato al responsabile L.I.P.U. per la provincia di Vercelli – sig. Giuseppe RANGHINO – per essere trasportato al Centro Recupero Fauna Selvatica Lipu di Tigliole d’Asti (AT) per essere ricoverato e ricevere le cure necessarie.