Emergenza coronavirus

Gita al lago in moto e fugge dai carabinieri

Nel tentativo di sottrarsi al controllo, il centauro è anche caduto.

Gita al lago in moto e fugge dai carabinieri
13 Aprile 2020 ore 09:30

Gita al lago: un brianzolo è stato multato per essere uscito di casa senza valida ragione. Ma non solo: ha anche tentato di sottrarsi all’alt dei carabinieri.

Gita al lago in moto

È stato sorpreso nella zona del lago Maggiore, lontano dal suo comune di residenza, in moto. Davanti alla paletta dei carabinieri, ha accelerato, tentando di sottrarsi al controllo. Nel tentativo di fuga è anche caduto, rendendo necessario un viaggio al pronto soccorso. Protagonista un uomo della Brianza. Lo riporta Notizia Oggi.

Denunce e contravvenzioni

L’uomo ha continuato a opporre resistenza al controllo, rifiutandosi di declinare le proprie generalità. È stato quindi denunciato per resistenza a pubblico ufficiale e rifiuto di fornire le proprie generalità. Per quanto riguarda le violazioni al codice della strada, è stato multato per eccesso di velocità, transito col semaforo rosso e guida in contromano. A queste si aggiunge la sanzione per essere uscito di casa senza valido motivo malgrado le disposizioni contro il coronavirus. La moto è stata sequestrata e la patente ritirata.

VAI ALLA HOME PAGE E LEGGI LE ALTRE NOTIZIE

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità