Cigliano

Giallo insegnante uccisa: si fa strada l’ipotesi di un toro

Silvia Crosetto fu trovata senza vita due anni fa: era nota anche nel Vercellese per avere lavorato a Cigliano.

Giallo insegnante uccisa: si fa strada l’ipotesi di un toro
Vercellese, 17 Agosto 2020 ore 10:57

È stata trovata senza vita poco più di due anni fa, lungo una strada sul passo del Ginestro: ora sembra sempre più probabile l’idea che Silvia Crosetto sia stata uccisa da un toro.

Il ritrovamento della salma

Era stata trovata ormai senza vita due anni fa, il 14 luglio 2018, sul ciglio della strada del passo del Ginestro. Presentava una profonda ferita alla testa. Ora si fa sempre più tangibile l’ipotesi che la morte di Silvia Crosetto, insegnante di Torino nota anche nel Vercellese per avere lavorato a Cigliano, sia stata causata da un toro. Lo riporta Prima Chivasso.

Le indagini

Già sul primo momento era apparsa plausibile l’ipotesi che la docente, di 44 anni, fosse rimasta vittima di un grosso animale. Le indagini avevano appurato che la donna era scesa dalla sua auto e aveva attraversato la strada. Poi era stata ritrovata senza vita da alcuni viaggiatori. Nel corso dei mesi, le perizie disposte dal giudice hanno avvalorato questa tesi. Sono stati individuati il toro che potrebbe averla aggredita ed è stato chiesto il rinvio a giudizio per il proprietario.

Immagine di repertorio

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità