Fondazione Crv: erogati quasi 3 milioni di euro per il territorio

Fra le operazioni del 2019 l'incremento di quota in Cassa Risparmio Asti e il lancio del progetto di un Centro Alzheimer.

Fondazione Crv: erogati quasi 3 milioni di euro per il territorio
Vercelli e dintorni, 23 Gennaio 2020 ore 19:23

Fondazione Crv: erogati quasi 3 milioni di euro per il territorio. Fra le operazioni del 2019 l’incremento di quota in Cassa Risparmio Asti e il lancio del progetto di un Centro Alzheimer.

Fondazione Crv: erogati quasi 3 milioni di euro per il territorio

Nel 2019 quasi 3 milioni di euro sono stati stanziati dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Vercelli per progetti di grande valore culturale e solidale.

Una missione filantropica a favore del territorio, dunque, quella perseguita dall’ente, che lo scorso anno ha visto, oltre ai contributi di sostegno per 209 iniziative, anche due importanti azioni. Ovvero la sottoscrizione dell’accordo con il Gruppo Banca Cr Asti, che ha portato alla ridefinizione delle quote partecipative detenute dalla Fondazione Cr Vercelli nel gruppo Banca Cr Asti.

Capitale in Cr Asti e Centro Alzheimer

«La nostra realtà partecipa direttamente al capitale della capogruppo, una banca tre volte più grande di Biverbanca, con la quota significativa del 4,2 %. Abbiamo fatto questa scelta per avere più risorse per sostenere il territorio». Così il Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Vercelli Fernando Lombardi commenta l’operazione. A questa si aggiunge l’acquisto di Villa Bertinetti, immobile di inizi ‘900 situato in via Massaua, all’angolo con via Tripoli, che una volta ristrutturato diverrà un Centro Alzheimer.

«Ringraziamo Regione, Asl e Comune per aver agevolato le autorizzazioni» sottolinea il Presidente Lombardi.

Nella seconda parte del 2019 dati 502.000 euro

Per quanto riguarda invece l’attività erogativa, nella seconda metà del 2019 la Fondazione Cassa di Risparmio di Vercelli ha stanziato 67 contributi per oltre 502.000 euro.

Arte e Beni culturali

Nella fattispecie 268.500 euro sono stati destinati al settore “Arte, attività e Beni culturali”: tra questi ricordiamo 165.000 euro al Comune di Vercelli per la gestione sale e la stagione di prosa; 15.000 al progetto Muvv che mette in rete i musei di Vercelli e Varallo; altri 15.000 per il restauro del seminario arcivescovile.

Formazione

Per il settore “Educazione, istruzione e formazione” i contributi sono stati del valore di 52.600 euro: 15.000 euro alla missione di Inhassoro per il potenziamento dei laboratori della scuola Estrela Do Mar; circa 10.000 euro per il progetto Diderot della Fondazione CRT, per dar modo alle scuole del territorio di seguire percorsi didattici innovativi.

Salute

Al settore “Salute pubblica” sono stati destinati 11.000 euro, suddivisi in due interventi di 6.000 e 5.000 euro, in favore rispettivamente della Pubblica Assistenza Bassa Valsesia per un automezzo per disabili e alla Croce Rossa di Borgosesia per un’attrezzatura per lo screening oculistico.

Assistenza sociale

Per il settore “Assistenza Sociale” la cifra complessiva degli interventi è pari a 34.000 euro: di questi 8.000 euro stanziati per il micro nido Tata Mia; 4.000 euro all’Opera nazionale mutilati e disabili di Vercelli per l’acquisto di un mezzo per disabili.
Destinati inoltre 19.000 euro al settore “Sport e ricreazione” a sostegno di varie società sportive.

Volontariato e filantropia

Per il settore “Volontariato, filantropia e beneficenza” i contributi ammontano a circa 40.000 euro mentre alla sezione “Sviluppo locale” 77.000 euro: nella fattispecie 45.000 euro a favore del progetto di rigenerazione urbana di Porta Milano e via Galileo Ferraris a Vercelli; 15.000 euro per l’organizzazione del Carnevale storico di Santhià.

VAI ALLA HOME PAGE E LEGGI LE ALTRE NOTIZIE