Cronaca
Eccellenze cittadine

Fondazione Crt finanzia con 19.000 euro Verso il Lavoro di Diapsi-Brein

La Fondazione Cassa di Risparmio di Torino ha rinnovato anche per il 2019/20 il suo appoggio al progetto di inserimento lavorativo

Fondazione Crt finanzia con 19.000 euro Verso il Lavoro di Diapsi-Brein
Cronaca Vercelli e dintorni, 19 Febbraio 2020 ore 17:24

Nella foto alcuni componenti dello staff del laboratorio Brein di Diapsi in una foto di repertorio.

La Fondazione Cassa di Risparmio di Torino ha rinnovato anche per il 2019/20 la fiducia in Diapsi Vercelli e nel suo progetto di inserimento lavorativo “Verso il lavoro”. Crt ha offerto all'Associazione una grande opportunità, non solo dal punto di vista economico, con l’assegnazione di un contributo di 19.000 euro, ma anche offrendo la possibilità di partecipare ad un importante momento di formazione: Kick Off, una serie di quattro incontri svoltisi nell’arco del 2019, il cui obbiettivo è stato quello di accrescere le competenze delle Associazioni che vi hanno partecipato in ambito di ideazione, progettazione e comunicazione.

Perché il progetto

Il progetto “Verso il lavoro” è nato per offrire a persone che soffrono, o hanno sofferto, di un grave disagio psichico la possibilità di sperimentarsi in un’attività lavorativa per ritrovare così un proprio ruolo all’interno della società e riprendere di conseguenza a vivere, attraverso l’inserimento nei due laboratori dell’Associazione: il laboratorio artigianale (BREIN) per la produzione di borse, accessori e piccoli complementi d’arredo, e la segreteria, che lavora in supporto a Brein.

Grazie ad altre iniziative specifiche, avvenuto nel corso del 2019, la gamma di prodotti di Brein si è arricchita di capi d’abbigliamento, realizzati sempre con materiale di riciclo, secondo quella che è stata fin dall’inizio la mission di Diapsi Vercelli.

Il sodalizio ha anche attivato una collaborazione con altre Associazioni del territorio che si occupano di persone che si trovano in una condizione di emergenza abitativa o migranti (Associazioni Dottor Francesco Picco e Sant’Eusebio) e la prosecuzione dell’importante collaborazione con l’agenzia formativa Formater di Ascom.

L'importanza di fare rete

Una delle sfide che CRT ha posto nel suo bando è stata appunto la capacità di fare rete e di creare uno scambio di buone prassi con realtà che si occupano di problematiche analoghe su altri territori.

Grazie a tale input nel corso del 2020 Diapsi collaborerà con la Cooperativa Sociale l’Abbazia di Casale Monferrato che si occupa anch’essa di riabilitazione psichiatrica; collaborazione nata da un contatto sulla piattaforma on-line ideata da CRT che ha permesso condivisione e incontro fra realtà diverse.

Un anno ricco di appuntamenti per la cittadinanza

Nell’anno in corso Diapsi realizzerà diversi eventi per promuovere la propria attività di inserimento lavorativo, investendo nella comunicazione di quanto fatto. Verranno organizzati anche momenti di incontro con la cittadinanza, che coinvolgeranno sia i volontari che gli utenti inseriti nel Progetto.
Eventi per comunicare ai cittadini i risultati del lavoro del Laboratorio artigianale e le metodologie messe in atto.

Il grazie di Diapsi-Brein

"Ringraziamo infine di cuore la Fondazione CRT, che da anni sostiene il nostro lavoro e che, sempre più, sta mostrando di dedicare tempo, attenzione e pazienza alla formazione delle Associazioni che decide di sostenere, proprio nell’ottica non solo di dare un contributo economico fine a se stesso, ma di entrare in contatto in maniera sempre più profonda con le realtà e aiutarle a migliorarsi attraverso un dialogo non solo tra Fondazione e singola realtà, ma anche trasversalmente tra Onlus e Associazioni che, ogni anno, chiedono di accedere ai finanziamenti attraverso il bando Vivo Meglio.
“Verso il lavoro” non sarebbe possibile senza un lavoro di rete sul territorio; del Progetto sono infatti partner anche il Comune di Vercelli e l’ASL di Vercelli che coadiuvano il lavoro dell’Associazione collaborando all’individuazione e al sostegno degli utenti inseriti, e la Fondazione Cassa di Risparmio di Vercelli, cofinanziatrice del Progetto".

VAI ALLA HOME PAGE E LEGGI LE ALTRE NOTIZIE

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter