Cronaca
ALLUCINANTE

FOLLIA NELLA NOTTE: DUE RAGAZZE UBRIACHE DEVASTANO PIAZZA PUGLIESE LEVI

Poco prima in una rissa un vandalo lancia la base in pietra di un ombrellone contro il suo avversario

FOLLIA NELLA NOTTE: DUE RAGAZZE UBRIACHE DEVASTANO PIAZZA PUGLIESE LEVI
Cronaca 25 Giugno 2021 ore 01:17

Notte di follia tra giovedì e venerdì in piazza Pugliese Levi. Due ragazzine ubriache devastano le fioriere del dehors del Caffè Verdi urlando "arrivano gli sbirri" davanti agli occhi attoniti di molti residenti senza parole sui balconi. Poi prima dell'arrivo dei Carabinieri si dileguano verso piazza Cavour. Poco prima una rissa altri due giovani ha visto uno dei due tentare di colpire l'altro con la base in pietra di un ombrellone della piazzetta che è finito in pezzi. La successiva fuga di uno dei due è culminata con calci e pugni ai bidoni e altri gesti a dir poco censurabili. Inutile descrivere la cornice di bestemmie e urla belluine alla pietosa scena.

rissa pugliese

Alcune immagini della devastazione di piazzetta Pugliese Levi

Sono le 00,15 quando si scatena la bagarre. La scena è la solita: un gruppo di bulletti che si spintona in piazza Pugliese Levi tra qualche urlo e diverse volgarità. Sembra nulla più del solito pietoso quadro che caratterizza le notti del centro. Poi i toni si alzano e si sentono colpi forti. La gente si affaccia. Un ragazzino rabbioso minaccia un coetaneo (dall'alto sembravano tali): gli "amici" tentano di dividerli poi il primo si allontana dalla scena e l'altro smoccola e se ne va non prima di aver gettato in terra un paio di fioriere. Il cammino di quest'ultimo, lungo via Verdi verso via Monte di Pietà è un continuo di calci a bidoni e segnali e pure un cassonetto preso a pugni.

Poco più tardi la scena la prende una ragazzina minuta con canotta chiara che evidentemente ubriaca urlando contro gli "sbirri" inizia a buttare in terra la gran parte delle fioriere della piazzetta. Non contenta, poi riesce a ribaltare anche una delle fioriere metalliche (pesantissime) che contengono i pinetti del palazzo prospiciente la piazzetta. Un gesto che manda su tutte le furie i tanti residenti affacciati ai balconi.

Mentre le due teppistelle si allontanano in direzione di piazza Cavour partono le chiamate al "112".

Pochi minuti dopo, con diversi residenti in strada rabbiosi, arriva una pattuglia dei Carabinieri che non può far altro che constatare il disatro appena compiutosi. Si tenta di ricostruire la scena invocando le immagini della videosorveglianza, presente nella piazzetta e poco lontano in via Verdi. Poco dopo appare uno dei due protagonisti della sopracitata rissa che viene identificato dai militari dell'Arma. La presenza delle forze dell'ordine riporta la calma.

A poche ore dall'annuncio di sindaco e prefetto alla stretta sui controlli arriva una grossa gatta da pelare...

I residenti di via Verdi hanno letteralmente esaurito la pazienza.