Cronaca

Finti tecnici dell'acquedotto smascherati dagli anziani

A Greggio due tentativi di truffa e furto sono andati in fumo.

Finti tecnici dell'acquedotto smascherati dagli anziani
Cronaca Lungosesia e Alto Vercellese, 27 Gennaio 2020 ore 15:32

Finti tecnici dell'acquedotto tentano la truffa a Greggio, ma le loro "vittime" mangiano la foglia e li cacciano.

Finti tecnici tentano la truffa

Si sono finti tecnici dell’acqua per tentare di truffare gli anziani, ma il loro colpo è andato in fumo. E’ accaduto l’altro giorno a Greggio. Da quanto si apprende, due uomini hanno indossato i panni di addetti al controllo della rete idrica e hanno cercato di portar via oro e denaro ad alcuni greggesi. «E’ successo tutto giovedì mattina - spiega il primo cittadino, Claudio Trada - in un primo momento sono entrati in una casa dicendo che dovevano controllare il contatore dell’acqua e verificare le possibili impurità contenute nelle tubature. Poi hanno chiesto agli anziani di mettere i denari e l’oro nel frigorifero. Ed è stato proprio a quel punto che le vittime hanno capito che c’era qualcosa di strano e hanno trovato il modo di allontanare i malviventi dicendo di non avere nulla».

Il secondo tentativo

Dopo l’“incursione” in una abitazione, i due finti addetti dell’acqua sono passati in un’altra casa, cercando con scuse simili di farsi consegnare i preziosi. «Hanno suonato al campanello di un’altra famiglia di anziani e hanno raccontato che erano stati in una casa vicina e che avevano fatto dei controlli - prosegue Trada -.Per cercare di convincere le loro vittime hanno detto che c’era del mercurio nei tubi e che era necessario che lasciassero soldi e gioielli nel frigo. Gli anziani hanno capito che erano due truffatori e hanno risposto loro che in frigo tengono solo il cibo e non altro. I due malviventi devono aver compreso che non c’era più storia che teneva e se ne sono andati. Nel frattempo i greggesi hanno allertato le forze dell’ordine».

I consigli

Sicuramente un deterrente utile è stato l’incontro con le forze dell’ordine in concomitanza con il pranzo di Natale. «Gli anziani hanno compreso come muoversi penso anche grazie agli utili consigli impartiti durante l’incontro di sicurezza dei giorni scorsi - conclude Trada-. Invitiamo tutta la popolazione a stare attenta e a segnalare alle forze dell’ordine le figure che risultano poco raccomandabili».

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter