Cronaca
Cronaca

Festa della Polizia: più reati scoperti e incremento dei servizi nel Vercellese

Grande impegno su tutti i fronti, i dati rilevano un eccesso di liti, soprattutto in famiglia, spaccio di droga e violenza sulle donne.

Festa della Polizia: più reati scoperti e incremento dei servizi nel Vercellese
Cronaca Vercellese, 13 Aprile 2022 ore 12:04

Nella giornata di martedì 12 aprile 2022 à stato celebrata nella caserma della Questura di Vercelli il 170° anniversario della Fondazione della Polizia di Stato, le cui origini risalgono al 1852 quando venne istituito il Corpo delle Guardie di Pubblica Sicurezza.

Il bilancio di 12 mesi d'attività

“Esserci Sempre” è il motto che da sempre, ed anche questo anno, incarna lo spirito con cui gli operatori di polizia affrontano l’attività quotidiana nell’adempimento del loro dovere. Un motto che anche nella nostra provincia è stato pienamente rispettato. Infatti il bilancio dell'attività che ha numeri in incremento su tutti i fronti. Identificate ben 17.461 persone dal 15 marzo 2021 al 15 marzo 2022, rispetto alle 12.155 nel medesimo periodo dell'anno precedente, il 43% in più.

Emergenza Covid

L'impegno nei controlli del rispetto delle normative pandemiche è stato forte, 1419 controlli per la verifica del green pass, 147 le multe e 5 gli esercizi commerciali chiusi, in tutto sono stati impegnati 1.970 operatori.

Aumentate in modo notevole le liti

I dati dell'attività dell'Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico segnalano un incremento di servizi con un numero complessivo di equipaggi delle volanti impegnati: 2.498, ci sono sempre almeno due pattuglie a turno sempre in servizio h24. Identificate dalle volanti 16.371 persone e controllati 5.055 veicoli. Denunciate 191 persone contro 158, 14 gli arresti di cui 11 nella flagranza di reato. Le denunce raccolte sono state 932. Accertate 124 sanzioni amministrative, di cui 83 per violazione del codice stradale. Un dato che deve far riflettere ò l'aumento di interventi per le liti: ben 187, il 24,5% in più sui 150 del periodo precedente e di questi ben 86 erano liti in famiglia.

La Squadra Mobile della Questura di Vercelli ha provveduto a identificare 3683 persone, controllando 1601 veicoli. Ben 76 gli arresti sui 66 del periodo precedente, le denunce a piede libero sono state 134.

La "classifica" dei reati scoperti è capeggiata dallo spaccio di stupefacenti (46), seguono i furti (8), truffe (6), rapine (5). Eseguite anche 42 misure cautelari di carattere detentivo e 6 non detentive.

Immigrazione

L'Ufficio Immigrazione della Questura ha consegnato 1.287 permessi di soggiorno come primo ingresso e 3.891 rinnovi. Nel periodo da marzo 2021 a marzo 2022, sono state presentate 533 richieste di protezione internazionale, emessi 54 ordini di espulsione, 43 ordini di abbandono del territorio nazionale, 6 espulsioni coatte e 16 accompagnamenti di stranieri presso i Cpr. Registrati nella nostra provincia al 15 marzo 2022 11.998 persone, la nazionalità prevalente è quella marocchina, seguita da albanesi e cinesi, quarto posto per le persone di nazionalità ucraina, poi senegalesi, domenicani, peruviani e tunisini.

Polizia Amministrativa

Controllati 123 esercizi ed accertate 66 violazioni (contro 40 anno prima), per cui più del 50% dei controlli ha rilevato irregolarità. E' quadruplicato il numero di persone segnalate per illeciti, 8 contro 2. Emessi 2.686 passaporto (14 sono stati negati), rinnovati o rilasciati ben 972 porti d'arma, 277 per caccia e 695 per uso sportivo, respingendone 24. Le licenze concesse sono state 88, rinnovate 34.

In 12 mesi 39 segnalazioni del "Codice Rosso"

la Divisione Polizia Anticrimine è stata altrettanto impegnata degli altri settori. emessi 35 avvisi orali, 14 fogli di via obbligatori, 6 ammonimenti per violenza domestica e 17 Dacur (il divieto di accesso alle aree urbane). Nel periodo 15 marzo 2021, 15 marzo 2022 sono state 39 le segnalazioni relative al "Codice Rosso" inoltrate al Tribunale di Vercelli e sono state poste in protezione 6 donne vittime di violenza. La Polizia Scientifica ha effettuato 43 sopralluoghi su scene del crimine. Documentati con video 73 servizi di ordine pubblico, sottoposte a fotosegnalamento 1.795 persone, di cui 801 per immigrazione.

Polizia Stradale

Effettuati 1.542 servizi di vigilanza stradale, identificate 8.007 persone e controllati 6.788 veicoli sottoponendone a sequestro 79. Le infrazioni rilevate sono state 3.759 che in 99 casi hanno comportato il ritiro della patente, di cui 69 per guida in stato di ebrezza, 4 per guida sotto effetto di stupefacenti e 2 per grave eccesso di velovità.

Gli incidenti stradali rilevati sono stati 97, 3 mortali. Prestati 895 soccorsi stradali. Controllati 36 esercizi pubblici legati alla circolazione stradale con 10 sanzioni per violazione del Tulps.

Si tratta dei settori più importanti d'intervento, ma un'analisi dettagliata è contenuta nel report ufficiale.

Scarica il report completo con tutti i dati Relazione festa della Polizia di Stato 2022

La cronaca della festa

Nella mattinata del 12 aprile 2022, alle ore 9.15, presso la Lapide posta nel cortile della Questura, sono stati resi gli onori ai Caduti della Polizia di Stato. Il Questore Maurizio Di Domenico, insieme al Prefetto Lucio Parente, ha onorato la loro memoria deponendo una corona di allora.

Successivamente, alle ore 10.30, sempre nel cortile della Questura di Vercelli, si è svolta la cerimonia celebrativa, con uno schieramento di uomini e donne della Polizia di Stato, l’esposizione di mezzi e di stand della Polizia Scientifica e delle Specialità, e la partecipazione di una rappresentanza degli studenti dell’Istituto Comprensivo Ferrari di Vercelli, dell’Istituto Comprensivo S. Ignazio di Santhià – Scuola Primaria Collodi e degli studenti dell’Istituto Statale d’Istruzione Superiore D’Adda di Varallo Sesia che hanno vinto la 4^ edizione del Progetto/Concorso PretenDiamo Legalità.

Dopo l’arrivo delle Autorità, dei familiari dei poliziotti e degli ospiti, sono stati resi gli onori al Questore, che ha aperto le celebrazioni passando in rassegna il reparto di formazione, accogliendo poi il Prefetto che ha ricevuto gli onori a sua volta.

Nel corso della cerimonia, dopo aver dato lettura dei messaggi istituzionali del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, del Ministro dell’Interno Luciana Lamorgese e del Capo della Polizia Lamberto Giannini, il Questore ha rivolto ai presenti un breve saluto, al termine del quale sono stati consegnati i riconoscimenti al personale in servizio, distintosi per particolari attività.

Encomi e Lodi

ENCOMIO al vice ispettore Caron Massimo Pietro, al sovrintendente Basile Fabrizio, al sovrintendente Rotoli Massimo, all’assistente capo coordinatore in quiescenza Di Nunno Vito e all’assistente capo Esposito Giovanni, in servizio presso la squadra mobile e l’ufficio di gabinetto della Questura di Vercelli.
motivazione: “evidenziando spiccate qualità professionali, si distinguevano in un’attività d’indagine che si concludeva con l’esecuzione della misura cautelare in carcere nei confronti di due persone ed il deferimento all’autorità giudiziaria di altri due soggetti responsabili, in concorso, del reato di furto aggravato." Vercelli, 25 gennaio 2017

ENCOMIO al vice ispettore Caron Massimo Pietro, al sovrintendente Basile Fabrizio, al sovrintendente Rotoli Massimo e all’assistente capo Esposito Giovanni, in servizio presso la squadra mobile della Questura di Vercelli.
Motivazione: “evidenziando spiccate qualità professionali, espletavano un’attivita’ di polizia giudiziaria che si concludeva con il fermo di tre cittadini extracomunitari, resisi responsabili di numerosi furti aggravati.
Vercelli, 24 gennaio 2018”.

ENCOMIO attribuito a personale in servizio presso la Digos della questura di Vercelli.
Motivazione: “Evidenziando elevate capacità professionali e doti investigative espletavano un’attività di polizia giudiziaria che si concludeva con l’esecuzione del provvedimento di allontanamento per motivi di sicurezza dallo stato di un cittadino marocchino". Vercelli, 6 marzo 2017.

ENCOMIO al vice ispettore in quiescenza Piras Bartolomeo, al sovrintendente capo Solieri Massimo, al sovrintendente De Lorenzis Gianpietro, all’assistente capo coordinatore Dellisanti Ciro e all’assistente capo coordinatore Merola Massimiliano, in servizio presso la squadra mobile di Vercelli”.
Motivazione: “evidenziando spiccate qualita’ professionali, espletavano una delicata attivita’ di polizia giudiziaria che si concludeva con l’arresto di un individuo, responsabile di violenza sessuale in danno di minore e possesso di materiale pedopornografico". Vercelli, 12 giugno 2017.

LODE al vice ispettore Caron Massimo Pietro, al sovrintendente Basile Fabrizio, al sovrintendente Rotoli Massimo e all’assistente capo Esposito Giovanni, in servizio presso la squadra mobile della Questura di Vercelli.
Motivazione: "evidenziando capacità professionali, espletavano un’attività di Polizia Giudiziaria che si concludeva con l’arresto di una donna di nazionalità rumena e di un uomo di nazionalità albanese, responsabili, in concorso tra loro, di reati di sequestro di persona e rapina". Vercelli, 16 ottobre 2017.

LODE al sostituto commissario in quiescenza Scienza Flavio, al vice ispettore in quiescenza Piras Bartolomeo, al vice ispettore Nadia Barbieri, al sovrintendente capo coordinatore Pierpaolo Secci, all’assistente capo coordinatore Dellisanti Ciro e all’assistente capo coordinatore Merola Massimiliano, in servizio presso la divisione polizia anticrimine e la squadra mobile di Vercelli”. Motivazione: “evidenziando capacità professionali, espletavano una delicata attivita’ giudiziaria che permetteva di assicurare alla giustizia un uomo responsabile di maltrattamenti nei confronti della figlia minore".
Vercelli, 25 luglio 2017.

LODE attribuita all’ispettore superiore Fontanazza Antonino, al vice sovrintendente Marcon Paola e all’assistente capo coordinatore Federico Fausto, in servizio presso il posto polizia ferroviaria di Santhià.
Motivazione: “Evidenziando capacità professionali, espletavano un’attività di soccorso pubblico che permetteva di rintracciare e condurre fuori dalla sede ferroviaria un giovane cittadino straniero, ritrovato a camminare sulla linea ferroviaria dell’alta velocità Torino-Milano, in evidente stato confusionale". Vercelli, 18 settembre 2017.

LODE al vice ispettore Zamurri Gianluca, al vice ispettore Quaranta Sergio e al vice ispettore Roncarolo Luca, in servizio presso la sezione polizia stradale di Vercelli.
Motivazione: “evidenziando capacità professionali, espletavano un’attività di polizia giudiziaria che si concludeva con il deferimento all’autorità giudiziaria di 77 soggetti, resisi responsabili di truffa ai danni di una compagnia assicurativa". Vercelli, 9 agosto 2017.”

LODE al vice ispettore Zamurri Gianluca, al vice ispettore Quaranta Sergio e al vice ispettore Roncarolo Luca, in servizio presso la sezione polizia stradale di vercelli”.
Motivazione: "Evidenziando capacità professionali, espletavano un’attività di polizia giudiziaria che si concludeva con il deferimento all’autorità giudiziaria di alcuni soggetti, resisi responsabili dei reati di falso ideologico, uso e fabbricazione di documenti di identità falsi validi per l’espatrio e sostituzione di persona". Vercelli, 28 settembre 2017.

LODE all’assistente capo Durante Nicola e all’assistente Gardini Daniele, in servizio presso l’ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico della questura di Vercelli.
Motivazione: "Evidenziando capacità professionali ed intuito investigativo, espletavano un’operazione di polizia giudiziaria che si concludeva con l’arresto di un uomo e la denuncia in stato di liberta’ di una donna, responsabili, a vario titolo, del reato di rapina, commesso ai danni di una persona anziana". Lodi, 17 marzo 2017.

LODE all’agente scelto De Nicolo Vincenzo, in servizio presso l’ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico della questura di vercelli”.
Motivazione: “evidenziando capacità professionali, espletavano un’attività di polizia giudiziaria che permetteva l’arresto di due cittadini italiani, resisi responsabile del reato di detenzione, ai fini di spaccio, di sostanza stupefacente". Torino, 28 ottobre 2017.

Seguici sui nostri canali