Regionale

False mail Inps: dietro c’è l’ennesima truffa

I messaggi ingannevoli non vanno considerati, ma subito cancellati.

False mail Inps: dietro c’è l’ennesima truffa
16 Luglio 2020 ore 18:32

Ormai periodicamente ci provano, sparano nel mucchio, colpendo milioni di utenti e qualcuno ci casca ancora… Sono le campagne di phishing che coinvolgono periodicamente istituti bancari ed Enti. False mail che possono trarre in inganno sono le “esche” per questa pesca del raggiro. L’importante è non abboccare all’amo…

L’allerta

Questa volta è l’Inps Piemonte a diffondere un’allerta, per avvisare tutti i suoi utenti che è in corso un tentativo di truffa tramite email di phishing che, sfruttando apparenti comunicazioni da parte
dell’Istituto, invitano a cliccare su un link che apre una pagina nella quale viene richiesto di selezionare una banca tra quelle contenute in un elenco e ad inserire quindi le proprie credenziali.

“Cancellate quei messaggi”

La direzione dell’Istituto sottolinea: “Si informa che tale comunicazione è finalizzata a sottrarre
fraudolentemente dati anagrafici e quelli relativi a carte di credito, con la falsa motivazione di un presunto bonifico non andato a buon fine in quanto i dati registrati nel sistema non sarebbero aggiornati. Si invitano pertanto tutti gli utenti a diffidare di tali comunicazioni e ad ignorare email che propongano di cliccare su un link per ottenere presunti pagamenti da parte dell’Inps”.

L’Inps non invia e-mail

Non va inoltre dimenticato che le informazioni sulle prestazioni Inps sono consultabili
esclusivamente accedendo direttamente dal portale www.inps.it. e che l’Inps, come enti affini e banche, per motivi di sicurezza, non invia mai, in nessun caso, mail contenenti link cliccabili.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità