Escherichia coli nelle cozze vive

I mitili a rischio contaminazione provengono dalla Spagna

Escherichia coli nelle cozze vive
18 Marzo 2018 ore 16:22

Escherichia coli nei mitili vivi: l'allarme del Rasff.

Escherichia coli nei frutti di mare

Il sistema di allerta europeo rapido per la sicurezza alimentare ha lanciato l’allarme. Il rischio è  la possibile presenza del batterio escherichia coli in delle cozze vive provenienti dalla Spagna. L’allerta è stata diffusa in tutta Italia. Le cozze vive contaminate, infatti, sarebbero state già immesse sull’intero mercato nazionale. Non si conoscono però i lotti interessati. E' stato comunque già avviato il ritiro cautelare.

Gli effetti del batterio

L'escherichia coli si trova nelle acque contaminate da feci. Fra i suoi effetti, vomito, diarrea, nausea e dolore addominale. Chi avesse acquistato le cozze vive, è invitato a non consumarle senza prima sottoporle al controllo dal Servizio igiene degli alimenti e nutrizione della Asl locale.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter