Piemonte

Emergenza Covid19: torna il numero verde regionale

Il servizio è stato riattivato grazie all'impegno dei volontari del soccorso e degli studenti di medicina.

Emergenza Covid19: torna il numero verde regionale
Cronaca Vercelli e dintorni, 23 Novembre 2020 ore 11:58

È tornato in servizio il numero di telefono regionale per avere informazioni sull’emergenza sanitaria: rispondono i volontari del soccorso e gli studenti di medicina.

Il numero verde

Torna il numero verde sanitario regionale per dare informazioni sulle misure da adottare per fronteggiare l’emergenza Coronavirus. Dal 14 novembre è stato riattivato il servizio, grazie al supporto dei volontari del soccorso dell’Anpas e agli studenti di medicina. Gli addetti rispondono sette giorni su sette ai dubbi dei cittadini. «In una settimana di servizio presso il call-center di Grugliasco gli operatori specializzati dell’Anpas hanno ricevuto una media di 800 chiamate al giorno per dare informazioni sulle misure da adottare per fronteggiare l’emergenza Coronavirus – spiegano dal Comitato regionale Anpas – Il servizio sanitario regionale garantisce il coordinamento dell’attività con i propri operatori, attraverso un modello gestionale della chiamata che permette al personale in servizio di presentare le domande da porre e fornire l’indicazione più corretta per le risposte».

L’impegno dei volontari

«Ringrazio le volontarie, i volontari e i dipendenti Anpas Piemonte che da ormai quasi un anno stanno fronteggiando, senza risparmio, questa terribile emergenza provocata dal Coronavirus Sars-Cov-2 – dichiara Andrea Bonizzoli, presidente Anpas Piemonte – Da inizio emergenza siamo impegnati su innumerevoli fronti dai soccorsi in emergenza 118 ai trasferimenti di pazienti contagiati da Covid-19, alle dimissioni verso le abitazioni e strutture e, di altrettanta importanza, nella copertura delle postazioni telefoniche del Numero verde sanitario regionale 800 192020. Attività questa che fornisce utili risposte e un primo sollievo ai dubbi delle persone che direttamente o indirettamente sono venute in contatto con il virus».

Gli studenti

Nei prossimi giorni ai volontari e alle volontarie dell’Anpas dovrebbero unirsi anche gli studenti dei corsi di Medicina e Chirurgia, del Master di Infermieristica in Emergenza e del corso Magistrale di Scienze Infermieristiche ed Ostetriche dell’Università degli Studi di Torino, mentre sono già operativi volontari appartenenti anche ad altre Associazioni di Volontariato cui si sta operando in maniera coordinata e collaborata ancor prima dell’inizio dell’emergenza epidemica in atto.

I numeri

Il numero verde era già stato attivato all’inizio dell’emergenza Covid-19 e da febbraio a giugno gli operatori del numero verde 800 192020, tra cui i volontari delle associazioni Anpas, hanno risposto a 100.750 telefonate. In Piemonte le 82 le associazioni di volontariato legate all’Anpas stanno mettendo a disposizione della collettività e delle istituzioni 10mila volontari soccorritori, 430 autoambulanze, 211 automezzi per il trasporto disabili e 237 automezzi per il trasporto persone.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità