Cronaca
I numeri

Emergenza coronavirus: i numeri del 118

Le richieste di intervento hanno raggiunto picchi del 400% in più rispetto all'attività consueta.

Emergenza coronavirus: i numeri del 118
Cronaca Vercelli e dintorni, 18 Maggio 2020 ore 17:27

Durante l'emergenza sanitaria, gli operatori del 118 sono stati in prima linea. Ora la situazione sembra gradatamente tornare alla normalità.

Il lavoro del 118

Sono i numeri a dare la dimensione del superlavoro della Centrale 118 di Novara, Vercelli, Biella e  Vco durante l’emergenza-coronavirus: in alcuni periodi, per esempio, la percentuale di aumento di interventi su richieste di soccorso è stata superiore al 400%.  «Credo che non siano necessari ulteriori commenti – afferma il dottore Roberto Gioachin, direttore  della Struttura Emergenza 118 del quadrante – Sono numeri che letti oggi, quando la situazione  si è relativamente calmata, fanno davvero impressione e danno la misura dell’enorme impegno  messo in campo da tutti gli operatori del 118. Se siamo riusciti a svolgere al meglio il nostro  difficile compito, tenendo presente che siamo noi quelli in prima linea, il merito va scritto a tutti gli  operatori che si sono sacrificati senza risparmiarsi».

La solidarietà

«In piena emergenza – continua Gioachin – abbiamo però anche scoperto la grande solidarietà di  tantissime persone, associazioni, fondazioni, che con le loro donazioni che ci hanno permesso di  affrontare con maggiore sicurezza gli interventi sul territorio e ci hanno fatto sentire la vicinanza  della popolazione».  E allora vediamo questi numeri: le richieste di soccorso dal 22 febbraio al 14 maggio scorso sono  state 28.424 contro le 19.839 dello stesso periodo nell’anno precedente, vale a dire quasi il 48% in  più. Ma il mese più critico, vale a dire marzo, ha visto una percentuale di crescita del 100%.  I dati servono anche a comprendere il progressivo ridursi dell’emergenza: infatti, man mano che ci  si avvicina a maggio le percentuali decrescono: si arriva, ad esempio, ad un +73% dal 22 febbraio  al 14 aprile per scendere al 48% di metà maggio, come visto.  Più impressionanti le medie giornaliere di interventi del 118: 472 fino al 31 marzo (erano 210  l’anno precedente, ovvero meno della metà), per scendere poi a 227 a maggio (in linea con lo scorso  anno). E’ evidente la progressiva discesa del fenomeno.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter