Gara solidale

Due pullman del Lupo Bianco portano aiuti alimentari

Continuano le consegne di pacchi per le famiglie bisognose.

Due pullman del Lupo Bianco portano aiuti alimentari
Vercelli e dintorni, 14 Maggio 2020 ore 10:59

Nelle foto la tappa di giovedì 14 maggio 2020 in centro e il gruppo dei volontari con Olmo.

Intorno alle ore 10 di giovedì 14 maggio 2020 chi passava da via Gioberti avrà senz’altro notato due pullman parcheggiati e un certo fermento. Erano i mezzi della “Tavola del Lupo Bianco”, la nuova iniziativa benefica promossa da Carlo Olmo per rifornire le famiglie più colpite dall’emergenza. I pullman portano tonnellate di alimenti e i tanti volontari che portano i pacchi nei punti di riferimento, recapiti messi a disposizione dai Comitati rionali, negozi e altri punti dove poi gli interessati li ritireranno. Un piccolo-grande esercito del bene, sempre sostenuto anche dall’esercito vero… cioè dalle Voloire, sempre presenti nella fasi logistiche della catena solidale avviata dall’avvocato.

E’ stata la seconda consegna dopo l’avvio della fase di distribuzione degli aiuti che vengono acquistati grazie alle offerte che l’organizzazione sta raccogliendo.

Gli amici del Lupo Bianco

I pullman sono messi a disposizione dalla ditta Viviani di Santhià. Tra i punti che vengono riforniti: l’Emporio solidale di via Laviny, i rioni Isola, Aravecchia,  Cappuccini, negozi come  le panetterie Barra di corso Italia, Scandolara di via Gioberti, Scala di via Mercadante, Coco di corso De Rege, Eva di via Trino, le ortofrutta Botta di piazza Zumaglini, Ortofrutta di via Paggi, le gastronomie Zaccone di via Verdi e Very Good di via Gioberti.

In ciascuno di questi punti vendita sono stati lasciati, oltre alla tessera che consentirà di dare un aiuto alle famiglie in difficoltà, anche forniture alimentari da distribuire ai chi si trova in emergenza.

L’impegno di Olmo, lanciando questo progetto benefico, era stato quello di non lasciar passare tempo tra l’atto del ricevere e quello del dare e così è stato un’energia contagiosa si è scatenata ed ha permesso in breve tempo di esaurire le consegne nell’area di via Gioberti e del centro per ripartire verso una nuova tappa.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità