Cronaca

Due nomadi nei guai per raccolta illecita di rifiuti pericolosi

Duplice deferimento dei Carabinieri di Buronzo, durante i controlli stradali, nella giornata di domenica.

Due nomadi nei guai per raccolta illecita di rifiuti pericolosi
Cronaca Vercelli e dintorni, 24 Settembre 2019 ore 12:40

Due nomadi nei guai per raccolta illecita di rifiuti pericolosi. Duplice deferimento dei Carabinieri di Buronzo, durante i controlli stradali, nella giornata di domenica.

Due nomadi nei guai per raccolta illecita di rifiuti pericolosi

I carabinieri della stazione di Buronzo hanno deferito due nomadi dimoranti nelle provincie di Biella e Torino per raccolta illecita di rifiuti pericolosi. I carabinieri della stazione di Buronzo, per prevenire i reati predatori, hanno intensificato i controlli stradali lungo le principali vie di comunicazione. Grazie a ciò, nel pomeriggio di domenica hanno fermato un furgone a bordo del quale erano presenti due fratelli nomadi che apparivano alquanto nervosi. Nel cassone, infatti, gli stessi avevano occultato 50 batterie esauste d’autovettura e che trasportavano senza alcuna autorizzazione e conseguentemente lo smaltimento, essendo rifiuto pericoloso poteva diventare altamente inquinante per l’ambiente.
Accompagnati in caserma, la merce è stata sottoposta a sequestro ed i due sono stati deferiti alla Procura della Repubblica di Vercelli per raccolta e trasporto illecito di rifiuti pericolosi (art. 256 L.152/2006) che prevede in caso di condanna una sanzione di 5200 euro ed una reclusione che varia da 6 mesi a 2 anni di carcere. Oltre a ciò, i due, non residenti in quel Comune, gravati da precedenti penali per reati contro il patrimonio, avendo commesso un reato, non essendo lecita la loro presenza in loco, sono stati muniti di proposta di f.v.o. dal Comune di Buronzo, misura di prevenzione che eviterà che possano tornare nei prossimi anni, provvedimento che sarà inviato alla Questura di Vercelli per l’emanazione.

VAI ALLA HOME PAGE E LEGGI LE ALTRE NOTIZIE

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter