Cronaca
sopralluogo maltempo

Dago: "Tagliare i tempi della burocrazia e immaginare risarcimenti assicurativi più equi per gli agricoltori".

Giornata di sopralluoghi nel vercellese per il consigliere del territorio e presidente della commissione Ambiente.

Dago: "Tagliare i tempi della burocrazia e immaginare risarcimenti assicurativi più equi per gli agricoltori".
Cronaca Vercellese, 13 Luglio 2021 ore 06:38

Giornata, lunedì 12 luglio, di sopralluoghi in provincia di Vercelli per il consigliere del territorio e presidente della commissione Ambiente Angelo Dago che, insieme con l’assessore leghista all’Agricoltura Marco Protopapa, il presidente della provincia Eraldo Botta e l’onorevole del Carroccio Paolo Tiramani, ha voluto incontrare gli imprenditori agricoli colpiti dai nubifragi delle scorse settimane. In particolare, il consigliere del gruppo Lega Salvini Piemonte ha visitato le vigne sopra Gattinara, flagellate dalla grandinata dello scorso 5 luglio, e le aziende che si occupano della coltivazione di mais e riso e della conduzione dei pioppeti a Crescentino e Livorno Ferraris, anche loro pesantemente danneggiate dai violenti temporali di questi giorni.

“Una visita – ha poi spiegato il consigliere Dago – che ci ha permesso di comprendere un problema comune a tutti i territori interessati dagli eventi calamitosi delle ultime settimane. Tanto gli imprenditori della viticultura di Gattinara quanto quelli della cerealicoltura della Bassa Vercellese hanno infatti sottolineato le lungaggini burocratiche per ottenere i risarcimenti da parte dello Stato, insieme con una generale inadeguatezza dei parametri adottati dalle assicurazioni per il riconoscimento dei danni subiti. Parallelamente all’impegno per mandare avanti l’iter per l’erogazione dei risarcimenti di competenza regionale, la nostra volontà è quindi quella di immaginare insieme con l’assessorato un nuovo schema assicurativo che tenga per davvero conto del valore di produzioni di eccellenza come quella delle pregiate uve di Gattinara. Allo stesso modo faremo pressione perché lo Stato riduca le sue tempistiche per il pagamento dei danni”.

6 foto Sfoglia la gallery