Crova: un contest per inventare le maschere

Concorso aperto a tutti anche d fuori paese, che ha come obiettivo istituire le figure mancanti.

Crova: un contest per inventare le maschere
Vercellese, 21 Gennaio 2020 ore 09:32

Crova: un contest per inventare le maschere. Concorso aperto a tutti anche d fuori paese, che ha come obiettivo istituire le figure mancanti.

Crova: un contest per inventare le maschere

Iniziato il concorso indetto da Pro Loco e Comune di Crova “Inventiamo la maschera di Crova”.
“E’ aperto a tutte le età e completamente gratuito – spiega Cinzia Donis, Presidente della Pro Loco Famija Cruatina – consiste nel fatto proprio di costruire il costume e di inventare il personaggio, che può essere maschile, femminile o una coppia, nome e storia che può essere anche di fantasia”.
Le iscrizioni sono iniziate ieri, lunedì 20 gennaio 2020, entro il giorno 22 febbraio 2020 presso la sede dell’A.T. Pro Loco Famija Cruatiña APS, via Avv. Marocchino 13 (dal lunedì al sabato dalle 7 alle 9, dal lunedì al venerdì dalle 13,30 alle 17). L’iscrizione dovrà essere composta da ideatore, realizzatore del costume e nome della maschera. Per info e prenotazioni: 338 7096358 (Presidente Pro Loco) – 335 5789860 (Segretario Pro Loco).
La maschera dovrà essere presentata il 24 febbraio, in occasione della fagiolata; alle 14,30 circa una giuria composta dal Sindaco Paolo Ferraris, dal Presidente della Pro Loco Cinzia Donis, dal Presidente della Sportiva Giusi Fileccia, dal presidente della Protezione Civile Lamberto Tagliati e da una sarta, Maria Marinone di Vercelli, esaminerà le proposte e premierà la più originale e creativa. Il Sindaco consegnerà poi le chiavi del paese che verranno restituite il 25 febbraio con la chiusura del Carnevale.

Gli appuntamenti di Carnevale

Un Carnevale ricco di appuntamenti che partirà il 31 gennaio con le visite delle maschere di Vercelli e paesi limitrofi, alle 17, nella sede della Pro Loco, dove verrà offerto un rinfresco.
Sabato 8 febbario inizio della Pula alle 7,45, per le vie del paese con la Banda dei Giovani di Santhià; alle 12,30 il tradizionale Pranzo del Maiale che consiste nel cucinare e mangiare tutto quello che del maiale non si butta via e il menù comprenderà ossa con bagnetto, salame (fatto dai componenti della Famija) con i ciccioli, friciolin (pasta di salame avvolta nelle budella), cuore e polmone in bagna di cipolle, sangue fritto, fegato e lombo di maiale. Il tutto sapientemente cucinato dalla Pro Loco Famija Cruatina. sempre alla Pro Loco con inizio alle 12,30 (prenotazione obbligatoria entro il 5 febbraio – 338 7096358 – 335 5789860). Alle 14,30 “La Storia del Carnevale di Crova”, proiezione dei ricordi del Gruppo Carnevalesco di Crova di quando partecipava a Tronzano e Santhià, dal 1990 al 2000.
Lunedì 24 febbraio accensione delle caudere alle 7 e alle 12 inizio distribuzione della Fagiolata e alle 12,30 pranzo in Pro Loco (su prenotazione) seguito dalla premiazione delle maschere e consegna delle chiavi del paese.
Martedì 25 febbraio, alle 7, accensione delle caudere e alle 12 inizio distribuzione di polenta e spezzatino (possibilità di polenta concia su ordinazione), alle 12.30 pranzo in Pro Loco (su prenotazione) e alle 14.30 chiusura del Carnevale.

VAI ALLA HOME PAGE E LEGGI LE ALTRE NOTIZIE