Verifiche attivate

Covid: due casi anche a Santhià

Sono molto giovani e asintomatici.

Santhià, 12 Agosto 2020 ore 09:21

Anche a Santhià, come a Vercelli anche se in misura minore, il Sisp dell’Asl sta rintracciando i contatti avuti da due giovani santhiatesi risultati positivi al Covid-19. Lo ha annunciato lo stesso sindaco Angelo Cappuccio su Facebook. I due giovani sono asintomatici. “Chi ha avuto contatti con i due giovani – annuncia il sindaco di Santhià – è già stato contattato direttamente dai Servizi di Igiene e Sanità Pubblica (SISP) dell’ASL Vercelli. La procedura, come sappiamo, è ben collaudata e non servono allarmismi non giustificati in quanto Asl riesce a monitorare con attenzione le diverse realtà. In questi giorni sono a carico dei sindaci – su indicazione di Asl – le ordinanze di isolamento per chi risulta positivo oppure di quarantena volontaria per chi rientra dall’estero.

Serve il rispetto delle ordinanze

E conclude: “I positivi al coronavirus hanno L’OBBLIGO DI RESTARE A CASA in ISOLAMENTO fino a che i tamponi, due per l’esattezza, risultino negativi. Per quanto riguarda invece chi rientra dall’estero è obbligatoria la quarantena volontaria che viene sempre indicata dall’Asl e notificata tramite ordinanza del sindaco. Ricordiamo ora più che mai le REGOLE CHE SCRUPOLOSAMENTE DOBBIAMO CONTINUARE A RISPETTARE: distanziamento interpersonale di almeno un metro, uso della mascherina nei luoghi chiusi o quando non siamo certi di rispettare la distanza minima di un metro, lavarsi frequentemente le mani.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità