Cronaca
Vercelli

Coronavirus: le misure preventive della Diocesi eusebiana

Cronaca Vercelli e dintorni, 22 Febbraio 2020 ore 15:49

Dopo il diffondersi di casi di coronavirus in Italia e soprattutto dopo i due casi risultati negativi ai test all'ospedale Sant'Andrea di Vercelli che hanno fatto attivare il protocollo, anche la Diocesi eusebiana ha preso le sue misure preventive emanando due prime disposizioni: nelle acquasantiere delle chiese vercellesi niente acqua benedetta e l'ostia, durante il sacramento della comunione, sarà data i fedeli sulla mano e non sulla lingua, già a partire dalla giornata di oggi, sabato 22 febbraio. Possibile che nel corso dei prossimi giorni vengano adottate altre misure preventive.

In aggiunta il Parroco e Coordinatore della Comunità Pastorale "7": Parrocchia Collegiata dei Santi Agata e Giorgio in Santhià, Parrocchia di San Germano in San Germano Vercellese e Parrocchia di San Giacomo in Salasco, in materia di igiene e prevenzione, esercitando sotto l’autorità del Vescovo diocesano la funzione di governare la porzione di Chiesa a lui affidata (a norma del can. 519 del Codice di Diritto Canonico), aggiunge le seguenti norme precauzionali: sia sospeso il “segno della pace” nel contesto della Santa Messa; siano sospese le Confessioni fino a successiva comunicazione. Tali norme non inducano ad alimentare inutili psicosi o allarmismi, ma ad affrontare correttamente una oggettiva situazione epidemiologica.

Sul numero in edicola da lunedì 24 febbraio, speciale dedicato al coronavirus

VAI ALLA HOME PAGE E LEGGI LE ALTRE NOTIZIE

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter