Cronaca
Regionale

Coronavirus: aggiornamento contagi Piemonte

Al momento in Piemonte la conta è ferma ad un contagiato sicuro e 10 casi probabili

Cronaca Vercelli e dintorni, 28 Febbraio 2020 ore 17:41

Al momento in Piemonte la conta è ferma ad un contagiato sicuro, sempre il solito di Torino, e 10 casi probabili (che secondo la precedente procedura sarebbero stati infetti) i cui test, devono ora essere confermati dall’Istituto superiore di Sanità. Tra cui altre cinque persone facenti parte del gruppo di astigiani ospitati in un hotel di Alassio dal 4 al 18 febbraio. Salgono quindi a 11 i casi riscontrati in Piemonte, di cui 1 confermato e 10 probabili. Di questi 11, 7 sono ospedalizzati non in terapia intensiva (1 a Torino, 3 ad Asti e 3 Novara) e 4 sono in isolamento fiduciario domiciliare.

Il ritorno degli astigiani da Alassio

Nel pomeriggio di venerdì 28 febbraio 2020 il presidente della Regione e gli assessori alla Protezione civile e alla Sanità hanno coordinato  il rientro degli astigiani presenti ad Alassio.

I pullman che li porteranno a casa dopo l’esito dei tamponi sono già partiti da Torino intorno alle 15, grazie alla prontezza del sistema di Protezione civile e della Croce Rossa.

L’assessore alla Protezione civile, che questa mattina si è recato a Settimo Torinese per verificare che le operazioni di partenza dei pullman si svolgessero nei tempi e nei modi previsti, sottolinea la tempestività di questo intervento, che mette al primo posto la sicurezza per garantire un rientro e un decorso sicuri dei prossimi 14 giorni previsti in isolamento domiciliare. La Croce Rossa si è immediatamente attivata e, grazie ai volontari, in pochi minuti i pullman sono stati pronti a partire con gli infermieri già a bordo per assicurare la corretta accoglienza degli ospiti che risultano negativi al tampone. Partite anche alcune ambulanze per accogliere eventuali soggetti positivi.

L’assessore alla Sanità del Piemonte sta invece gestendo direttamente ad Alassio le operazioni di rientro della comitiva. A queste 32 persone si aggiungeranno anche le quattro ricoverate a Genova e appena dimesse dall’ospedale perchè non più sintomatiche. Anche loro saranno poste in isolamento fiduciario domiciliare.

VAI ALLA HOME PAGE E LEGGI LE ALTRE NOTIZIE

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter