Cronaca
Notizie utili

Contributi per l'affitto in lockdown agli studenti universitari

Oltre 1.500.000 euro a disposizione di Edisu.

Cronaca Vercellese, 26 Febbraio 2021 ore 10:57

Buone notizie per gli studenti universitari fuori sede, sia per quelli che vengono a Vercelli che per i vercellesi che si spostano nelle altre sedi e hanno un alloggio in affitto. Infatti il CdA di Edisu (Ente per il Diritto allo Studio Universitario) Piemonte ha dato il via libera al bando per chiedere i contributi per gli affitti sostenuti durante il periodo di lockdown quando in realtà non hanno potuto soggiornare.

Oltre 1.500.000 euro a disposizione

Oltre un milione e cinquecentomila euro per rimborsare i canoni di locazione sostenuti dagli studenti universitari iscritti in Piemonte durante il periodo di lockdown.

Sono circa dodici i milioni di euro complessivi che lo Stato ha trasferito alla Regione a seguito dell’incremento del Fondo Nazionale per il sostegno all’accesso alle abitazioni in locazione. Di questi più precisamente sono € 1.551.751,41 quelli destinati al rimborso delle locazioni di immobili abitativi da parte di studenti fuori sede con un reddito non superiore ai 15.000 euro. Per loro è previsto il rimborso delle quote mensili corrisposte durante tutto il periodo dello stato di emergenza, a partire da febbraio 2020 fino a settembre 2020.

Per i rimborsi do ottobre-novembre

Per ricevere, inoltre, il rimborso relativo anche ai mesi da ottobre a dicembre 2020 lo studente deve essere iscritto all’a.a. 2020-21.
Il rimborso è riservato agli studenti “fuori sede” iscritti nell’anno scolastico 2019-20 ad Atenei Piemontesi, Scuole Superiori per Mediatori Linguistici, Istituti di alta formazione artistica, musicale e coreutica, che non hanno beneficiato per l’a.a. 2019-20 e/o 2020-21 di un contributo economico, della borsa di studio o di un altro sussidio per i servizi abitativi.

Cosa si intende per studente fuori sede

Per studente fuori sede si intende uno studente residente in un comune diverso dal quello della sede di corso. Potranno richiedere il rimborso anche gli studenti che hanno beneficiato della borsa di studio Edisu, in qualità di pendolari o fuori sede ma senza il valore del servizio abitativo.

Le regole

L’importo assegnato sarà pari al canone corrisposto e certificato ad Edisu con la presentazione delle ricevute di versamento delle mensilità per le quali si richiede il rimborso. Qualora il budget a disposizione non fosse sufficiente per la copertura delle domande di tutti gli aventi diritto per la quota totale documentata, il rimborso verrà ridotto in proporzione fino allo scorrimento totale della graduatoria.

"Un forte sostegno agli studenti"

Il Presidente di Edisu Piemonte Alessandro Sciretti: “Siamo contenti di poter avviare questo beneficio in deroga ai normali criteri di accesso a causa dell’emergenza Covid. Si tratta di un forte sostegno agli studenti fuori sede, maggiormente penalizzati dalla crisi economica legata alla pandemia. Ma non solo: è un intervento che garantisce il diritto allo studio e rende sempre più attrattivo il Piemonte, territorio che tutela e valorizza il ruolo dello studente universitario”.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter