Il caso

Via Palli, situazione di degrado: topi e auto abbandonate

Catricalà (M5S) da anni combatte per risolvere i problemi. Il vicesindaco Simion gliene dà merito e annuncia un progetto da 4,2 milioni.

Via Palli, situazione di degrado: topi e auto abbandonate
Vercelli e dintorni, 23 Giugno 2020 ore 07:45

In via Natale Palli, specialmente ai numeri 40-44, da anni la situazione di degrado cresce. Balconi che perdono i pezzi, crepe, auto abbandonate, fogne da spurgare spesso e anche topi in circolazione e nidi di vespe. Intere pareti che sembrano mitragliate, con evidenti sfregi nel cemento da cui escono i ferri. I residenti che finora sono stati sempre sostenuti dal consigliere comunale Michelangelo Catricalà, apprendono con scetticismo del progetto da 4,2 milioni di euro che il vicesindaco Massimo Simion ha concordato con Atc ed ora aspetta solo il via libera della Regione.
“Sono fiducioso”, dice Simion, che aggiunge: “Catricalà ha fatto un buon lavoro”.

Gli abitanti di via Palli non ce la fanno più

Non è da ieri che gli stabili, non più abitabili, vengono ancora presi di mira dagli abusivi. Si parla di 10 anni di degrado crescente, ma i residenti anziani dicono che è da trent’anni che abitano lì, ma non hanno mai visto nessun intervento serio di Atc del Comune e spesso devono aggiustarsi a loro spese per le emergenze. La situazione non fa altro che peggiorare. Ora all’orizzonte c’è il progetto da oltre 4 milioni di euro annunciato dal vicesindaco Massimo Simion, ma è ancora un iter che deve andare a buon fine con la Regione Piemonte.
“L’unica persona che si è interessata davvero a noi in tutto questo tempo è stato il consigliere comunale Michelangelo Catricalà, dice Miriam Polello, che abita al numero 44. Un altro condomino osserva: “Negli anni passati avevamo avuto per ben due volte le visite di politici della Lista Bresso alle regionali, sono venuti a cercare voti… Ma poi non hanno fatto niente”.
Tra alcuni abitanti c’è solidarietà e sistemano a loro spese dove possono per mantenere almeno la decenza, ma purtroppo non tutti collaborano anzi contribuiscono a questa situazione incresciosa.

Un punto di riferimento per gli inquilini delle case popolari

Dal canto suo, il consigliere comunale del movimento Cinque Stelle Michelangelo Catricalà
è da tempo un punto di riferimento per chi risiede nelle case popolari e al prossimo Consiglio
Comunale porrà una mozione ad oggetto: “Situazione debitoria della Regione Piemonte
verso la Atc Piemonte Nord. Sono anni che mi occupo di questo tema e questa è la seconda Amministrazione comunale che incalzo per ottenere ciò che spetta di diritto a chi vive nelle case popolari di proprietà del Comune. Mi auguro che le palazzine di via Palli, che sono di proprietà del Comune di Vercelli, lo ribadisco, vengano finalmente sistemate. Gli inquilini non ce la fanno più a sopportare questo stato di fatto e le Amministrazioni hanno perso troppo tempo senza trovare una soluzione”.

Notizia Oggi Vercelli  segue da anni le vicende del disastrato stabile popolare e degli esterni malandati. Negli anni più volte abbiamo segnalato il grave disagio degli abitanti mettendo in evidenza le discariche all’interno dei cortili e poco oltre la cancellata. Stesso dicasi per le condizioni di fatiscenza degli edifici. Nel 2017 fu il nostro giornale a intervenire in occasione della fuga di gas che costrinse i residenti a “rifugiarsi” in albergo. Come pure quando agli stessi residenti fu di fatto vietato usare i balconi in quanto pericolanti. Tutte segnalazioni rimaste lettera morta nelle diverse gestioni di atc.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità