Cronaca

Casa di Riposo di piazza Mazzini: indagata anche la manager Asl Serpieri

Si allarga l'inchiesta per le morti da Covid nella struttura vercellese.

Casa di Riposo di piazza Mazzini: indagata anche la manager Asl Serpieri
Vercelli e dintorni, 30 Giugno 2020 ore 11:56

Sequestro del cellulare, perquisizione degli uffici alla direzione dell’Asl e iscrizione nel registro degli indagati con ipotesi di reato omissione di atti d’ufficio. Anche la dirigente dell’Asl Vc Chiara Serpieri è finita fra gli indagati da parte della Procura di Vercelli nel procedimento aperto per verificare le eventuali responsabilità individuali per l’elevato numero di decessi di ricoverati infetti da coronavirus.

L’ipotesi accusatoria è quella di una reazione non sufficientemente veloce da parte dell’Asl di fronte al dramma che si stava consumando.

Per lo stesso filone d’inchiesta sono già inquisiti il direttore e la direttrice sanitaria della Casa di Riposo di piazza Mazzini, tre medici per non aver ricoverato in ospedale alcuni dei malati più gravi poi deceduti, Si allarga dunque l’inchiesta che deve far luce sulla morte di ben 44 pazienti della struttura nella fase acuta della pandemia.

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità