CARESANA: Week-end del Bollito

Il 26 e 27 agosto torna la popolare Sagra del Comitato Festeggiamenti Caresanesi

CARESANA: Week-end del Bollito
Vercelli e dintorni, 25 Agosto 2017 ore 12:52

Il 26 e 27 agosto torna la popolare Sagra del Comitato Festeggiamenti Caresanesi

A Caresana due giorni di sapori locali, musica e spettacolo: il 26 e 27 agosto il paese si animerà con la Sagra del Bollito, una realtà ormai affermata, che attira senpre molti cittadini e curiosi. Il suo obiettivo principale? Mantenere la propria identità, appunto, di sagra, con tutte le sue caratteristiche e anche, perché no, i suoi limiti.
«Il nostro motto è “Pochi piatti, ma fatti bene” – spiega il presidente Elio Binelli (nella foto in alto a sinistra) – riteniamo che l’attività di ristorazione vada lasciata a chi se ne occupa per mestiere. Nella sagra, invece, scegliamo un piatto principale, utilizzando prodotti freschi e di qualità ma senza volere esagerare con elaborazioni che poi rischiano di riuscire male». Nella cucina della Sagra del Bollito, dunque, si coltivano passione e impegno, ma senza dimenticare l’importante ingrediente della semplicità: «Vogliamo rimanere fedeli alla nostra tradizione: questa è la nostra scelta – prosegue Binelli – cerchiamo continuamente di migliorarci a livello qualitativo, ma senza volere strafare».
Proprio per potere garantire la dovuta freschezza, i volontari si mettono al lavoro solo pochi giorni prima: sono circa una trentina gli “addetti ai lavori” che si occuperanno dell’allestimento della sagra, della cucina e del servizio. Lo stesso Comitato è un sodalizio efficiente, ma di dimensioni piuttosto contenute, che punta più sul lavoro effettivo che sul numero: «Siamo circa una ventina – illustra il presidente – un numero piccolo, ma di persone attive. Chi se la sente si può aggregare. A luglio ci sono stati alcuni nuovi ingressi: è una cosa buona, perché è giusto che ci sia un ricambio».
Dopo la Sagra, il Comitato si godrà un momento di meritato riposo, per poi pensare all’organizzazione dei prossimi eventi. «Per il momento non c’è ancora nulla in programma, ma ne inseriremo sicuramente – annuncia Binelli – quest’anno ne abbiamo avute un buon numero e siamo pronti a riprendere dopo questa pausa».
Fra le numerose iniziative promosse dal Comitato, si possono ricordare la Fagiolata di Carnevale, che vede anche in questo caso i volontari impegnati in cucina per sfornare i piatti tipici della tradizione; la festa dedicata al santo patrono di Caresana, san Giorgio, che si svolge in primavera; la Corsa dei Buoi, di origine antichissima, a sua volta legata ai festeggiamenti per il patrono; una prima festa estiva a luglio con cene in compagnia e musica e la Sagra del Bollito. Anche durante la stagione fredda, il Comitato rimane attivo con cene ed eventi. I volontari non mancano di attenzione al sociale: durante la sagra dell’anno scorso, il sodalizio ha raccolto fondi per le popolazioni terremotate del centro Italia.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter