Bomba carta esplode nel cuore della notte

In diverse zone della città risuonano i botti malgrado il divieto.

Bomba carta esplode nel cuore della notte
Vercelli e dintorni, 30 Dicembre 2019 ore 15:36

Bomba carta in via Gioberti: momenti di paura nella notte tra sabato e domenica.

Bomba carta in centro

Momenti di paura per diversi residenti della zona di via Gioberti che, poco prima delle due della notte tra sabato e domenica, sono stati bruscamente svegliati da una forte esplosione. «Non un semplice petardo, ma una vera bomba carta», assicura uno dei vercellesi che, corso alla finestra di casa, ha notato i segni del “botto” a poca distanza dalla Torre Civica e dai locali della zona. Quindi in un’area sorvegliata dalle videocamere che, almeno in teoria, dovrebbero consentire una rapida individuazione dei “fenomeni” che hanno causato l’esplosione.

Il divieto

Un ’esplosione che, in base al  regolamento comunale, è  esplicitamente vietata per tutto  l’anno all’interno della città.  E che sarebbe anche rigidamente  punita da multe salate a  partire da 250 euro. Solo che,  di fatto, nessuno riesce a far  rispettare il regolamento, così  come, in passato, è stato pressoché  impossibile far rispettare  le ordinanze che venivano  emesse in occasione delle feste  di fine anno. E dunque anche  quest’anno, la battaglia  contro gli incivili dei botti sembra  persa in partenza. A testimoniarlo  sono le segnalazioni  che arrivano un po’ da  tutta la città: «Sabato alle 18  botti a go-go in un cortile confinante  con il distributore di  piazza Sardegna - scrive sui  social una vercellese -. Ho fatto  benzina ma di corsa perché  per il fumo non si vedeva niente  e c’era da aver paura».

Un problema diffuso

Racconti  pressoché analoghi arrivano  un po’da tutti i quartieri  della città: dall’Isola, ai Cappuccini,  al Concordia, per arrivare  al centro storico. Non c’è  zona dove, pomeriggio o sera  che sia, non si sente qualche  scoppio. Scoppi che, anche  questo viene ricordato tutti gli  anni, purtroppo inutilmente,  creano gravi disagi agli animali  domestici. Per cani e gatti il  rumore violento dei petardi  può avere effetti gravissimi (in  animali anziani o malati lo  spavento può provocare anche  la morte). Per questo, da sempre,  le associazioni animaliste,  ma anche i comuni cittadini,  chiedono attenzione e divieti.  Aspettando che si riesca, in  qualche modo, a far rispettare  regolamenti e ordinanze, il  consiglio, in vista di Capodanno,  è sempre lo stesso: star  vicini ai propri amici a quattro  zampe, tenere finestre chiuse e  musica ad alto volume per attutire  l’impatto dei botti.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter