Ok dalla Regione

Baccanale di Asigliano: finalmente il via libera

C'erano stati problemi con l'Asl, ora da Cirio la risposta che le sagre si possono fare.

Baccanale di Asigliano: finalmente il via libera
Vercellese, 22 Luglio 2020 ore 18:52

Ad Asigliano ci contavano e sono stati accontentati. La fine della scorsa settimana era stata drammatica per gli organizzatori del Comitato Folkloristico Asiglianese e per il Comune. L’Asl di Vercelli non dava l’autorizzazione alla somministrazione di cibi e bevande. Il sindaco Carolina Ferraris ha messo in moto le conoscenze politiche e si è arrivati ad identificare l’anello mancante, un’ordinanza del Presidente della Regione Piemonte Cirio per dare attuazione alla parte sagre del DPCM relativo. In realtà, però, non c’è stata un’ordinanza ad hoc, ma una risposta diretta nelle “faq” del presidente Cirio, che ha ribadito che si possono organizzare le sagre. L’importante è che si farà e la conferma arriva anche da Asigliano.

La domanda

E’ possibile organizzare sagre nei confini della Regione Piemonte?

La risposta di Cirio

Il D.P.C.M. dell’11 giugno 2020, i cui effetti sono stati prorogati dal D.P.C.M. del 14 luglio fino alla decorrenza del 31 luglio, prevede all’articolo 1, comma 1, lettera m, la sospensione di fiere e congressi.

Tale sospensione non è stata prevista dal legislatore nazionale per le Sagre, bensì ne ha disciplinato lo svolgimento delle stesse con la scheda tecnica “Sagre e fiere locali” di cui all’allegato 9 del D.P.C.M. del 11 giugno sostituito dall’allegato 1 del D.P.C.M. del 14 luglio.

Pertanto, nel rigoroso rispetto della scheda tecnica citata, e rimanendo sospesa l’attività relativa alle fiere, le sagre potranno essere svolte all’interno dei confini della regione Piemonte in quanto non v’è nessuna disposizione di legge nazionale o regionale che ne preveda la sospensione o il divieto.
Per eventuali ulteriori servizi erogati all’interno di tali contesti (ad esempio bar e ristorazione) ci si dovrà rigorosamente attenere alle relative schede tematiche specifiche.

Il programma

Dunque tutto come previsto, la festa sarà dal 24 al 27 luglio e, nonostante sia in formato ridotto rispetto al passato, è di assoluto livello-

Venerdì 24 luglio alle 19,30 ci sarà l’apertura del padiglione gastronomico, per poi proseguire alle ore 22,00 con “Amalo” che realizzerà un tributo a Renato Zero.

Sabato 25 luglio, alle ore 16,00, Don Gianfranco Brusa celebrerà la Santa Messa presso il Parco Comunale e alle ore 19,00 riaprirà i battenti il salone gastronomico. Dalle ore 22,00 l’orchestra – spettacolo «Vanna Isaia» allieterà la serata.

Domenica 26 luglio alle ore 19,30 si riprenderà con l’apertura del ristorante e dalle 22,00 suonerà l’orchestra «Barbara e LoreSax» e ospite della serata sarà “Michele”.

Lunedì 27 luglio sarà la serata conclusiva della festa inizierà con l’apertura alle 19,30 del reparto gastronomico e proseguirà alle ore 22,00 all’ex- campo sportivo con lo spettacolo della «Shary Band» che proporrà un tributo alla Disco Music.

La parte gastronomica

Riguardo invece la parte di menù delle serate così Paolo Dattrino, presidente del Comitato Folkloristico Asiglianese: «Quest’anno proprio per ridurre al massimo il numero di personale nelle cucine non abbiamo inserito il menù del giorno, ma una serie di piatti che saranno serviti tutte le quattro sere. La nostra squadra, oramai rodata da tanti anni di attività e dai numerosi eventi realizzati, proporrà piatti della tradizione, anche se non mancheranno piatti non proprio locali come il pesce, le lumache o lo stufato d’asino. Ogni sera faremo un risotto diverso che si andrà ad aggiungere al piatto principe della tradizione vercellese che è la panissa. Oramai è diventata un’abitudine per noi quella di rivolgere un’attenzione particolare alla provenienza delle materie prime, infatti tendiamo ad effettuare le forniture da produttori di consolidata esperienza e professionalità».

Raccomandate le prenotazioni

Gli organizzatori raccomandano caldamente di effettuare la prenotazione: essendo i posti limitati potrebbero crearsi dei problemi di sistemazione. Per procedere con la riservazione del posto è stato creato un metodo molto semplice: basta collegarsi alla pagina Facebook del Comitato Folkloristico Asiglianese cliccando sul tasto “prenota subito” e compilare il modulo che verrà proposto. Il sistema assegnerà i posti in automatico rispettando le distanze di legge.
Tutta l’area di svolgimento della festa verrà trattata con un prodotto antizanzare.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità