Cronaca

Aveva un taser nel furgone: denunciato dai Carabinieri

Un 32enne di Villanova Monferrato fermato a Crescentino.

Aveva un taser nel furgone: denunciato dai Carabinieri
Vercellese, 14 Agosto 2020 ore 13:13

Il “taser” si può detenerein casa, se si ha il porto d’armi da difesa personale, ma non si può portare fuori di casa. Questo il “succo” di quanto accaduto ieri a Crescentino.

I carabinieri della locale stazione hanno infatti deferito una persona per porto abusivo d’arma.

Una pattuglia, nel pomeriggio di ieri, giovedì 13 luglio, lungo la strada Ghiaro, ha fermato un furgone, guidato da un 32 enne di Villanova Monferrato (Al), apparso subito nervoso durante le fasi dell’identificazione.I carabinieri hanno così affettuato un’accurata ispezione del mezzo, rinvenendo all’interno del vano porta oggetti un taser elettrico (sequestrato). L’uomo, T.S., veniva deferito per possesso di oggetti atti ad offendere alla Procura della Repubblica di Vercelli.

La raccomandazione dei Carabinieri

Si rammenta, al contrario dello spray irritante al peperoncino, normato dal DM n. 103/2011, che in Italia non è mai stato adottato un decreto ministeriale relativo al taser. Il dissuasore elettrico non può essere portato con sé fuori casa, non essendo prevista tale facoltà da nessun decreto ministeriale.

Chi viene trovato in possesso, per strada, di un dissuasore elettrico viene denunciato per porto abusivo d’arma. Può essere detenuto in casa, a patto di avere porto d’armi da difesa personale.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità