Allerta

Attenzione alle truffe: falsi addetti fibra segnalati nel santhiatese

A Borgo d'Ale e territorio circostante, non aprire per nessuna ragione.

Attenzione alle truffe: falsi addetti fibra segnalati nel santhiatese
Santhià, 09 Luglio 2020 ore 17:00

Il sindaco di Borgo d’Ale è sempre molto attento a segnalare le criticità sul territorio e in queste ore ha ancora messo in rilievo i tentativi di truffa nei confronti degli anziani. Discorso che vale per Borgo d’Ale ma anche per tutto il territorio circostante.

“Segnaliamo – scrive in un post sulla pagina Facebook del Comune – che, da alcuni giorni e tuttora, sono in corso tentativi di truffe e furti, sia nel nostro paese sia in quelli limitrofi. I sistemi adottati dai malfattori sono più o meno sempre i soliti, ovvero si spacciano per operai dell’azienda del gas, dell’acquedotto, dell’energia elettrica/ telefonia, etc.”

La banda dei falsi addetti fibra

Nel caso particolare di questa nuova ondata il pretesto utilizzato è quello di spacciarsi falsamente da operai che eseguono gli scavi e posa della fibra ottica, Pare che si presentino con tanto di pettorina arancione e spalleggiati da complici che si spacciano per appartenenti alle forze dell’ordine. La scusa sono controlli da effettuare .
“Nessun operaio, operatore, rappresentante o simile anche se in divisa, di nessuna azienda o (fasulla) forza dell’ordine, è stato autorizzato dal Comune a venirvi a chiedere alcunché, nè tanto meno ad introdursi nei vostri cortili o abitazioni”. Sottolinea perentoriamente il primo cittadino Pier Mauro Andorno.

Non aprite a nessuno

Le raccomandazioni in questi casi sono quelle riportate nei vademecum di Carabinieri e altre froze di polizia. Non si apre a nessuno, meno che mai si consegnano preziosi, documenti o altro. Se i “seccatori” insistono contattare i carabinieri. Anche se arriva qualcuno in divisa, prima di aprire chiedere di qualificarsi e controllare direttamente con l’ente di presunta appartenenza. Di solito basta minacciare di farlo per liberarsene. Meglio anche allertare i familiari.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità