Arpa, Regione e Carabinieri forestali: controlli contro inquinamento

L'operazione congiunta ha rilevato che molti materiali per il riscaldamento non sono a norma.

28 Gennaio 2020 ore 10:08

Arpa, Regione e Carabinieri forestali: controlli contro inquinamento. L'operazione congiunta ha rilevato che molti materiali per il riscaldamento non sono a norma.

Arpa, Regione e Carabinieri forestali: controlli contro inquinamento

In prima linea per combattere l'inquinamento con Arpa anche Regione e Carabinieri del Nucleo Forestale, operazione presentata a Torino dagli assessori regionali all’Ambiente Matteo Marnati e allo Sviluppo della montagna, Fabio Carosso. Con l'intensificazine dei controlli a campione (solo presso i rivenditori e non presso privati) sul prodotto destinato al riscaldamento, per individuarne la scarsa qualità o illegalità che può aumentre le emissioni di PM10 e di Ossidi di azoto fino a raggiungere il 50% in più rispetto al normale. Concluso nel frattempo, d prte di Arpa, il primo ciclo di controlli su caldaie e impianti termici, terminati il 31 dicembre 2019: su 144 apparati ispezionati in Piemonte, 47 nella provincia di Torino, per un numero complessivo di circa 3000 unità abitative in tutta la regione di cui 1100 nel territorio della Città Metropolitana di Torino, quasi la metà sono risultati non in regola per superamenti di emissioni di ossidi di azoto, mancata manutenzione ed errata o mancata contabilizzazione del calore. La sanzione è di circa 1.000 euro ciascuno.

Leggi anche: https://primavercelli.it/attualita/misure-anti-inquinamento-le-osservazioni-di-confartigianato/

VAI ALLA HOME PAGE E LEGGI LE ALTRE NOTIZIE

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter