Armi giapponesi e pistole finte in casa

A scoprirle i Carabinieri, in un'abitazione di Cossato.

Armi giapponesi e pistole finte in casa
30 Settembre 2017 ore 16:32

A scoprirle i Carabinieri, in un’abitazione di Cossato.

Un bastone sfollagente, tre pistole giocattolo, repliche di vere armi, senza il tappo rosso di identificazione, un “taser”, due katane, tre nunchaku e altri oggetti da offesa: è il piccolo arsenale trovato dai Carabinieri a casa di un 31enne polacco, a Cossato. A condurre i militari alla scoperta la chiamata per una rissa: venerdì sera, infatti, è stato richiesto l’intervento al 112 per una rissa fuori da un bar nella cittadina del biellese. I Carabinieri hanno identificato qui cinque persone che avrebbero partecipato alla rissa: il 31enne di Cossato insieme a tre connazionali di 44, 39 e 19 anni e un 41enne marocchino residente a Vallemosso, che sarebbe stato coinvolto in un secondo momento. I militari, sospettando una detenzione irregolare di armi, hanno poi proceduto alla perquisizione nella casa del 31enne: il materiale rinvenuto è stato sequestrato.

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità