Menu
Cerca
Solidarietà

Amazon dona mezzo milione di pasti al Banco Alimentare

Inoltre sono stati donati oltre 440 cesti ai volontari dell’associazione, di cui 120 in Piemonte.

Amazon dona mezzo milione di pasti al Banco Alimentare
Cronaca 23 Dicembre 2020 ore 12:19

Nella foto una delle consegne al banco Alimentare da parte di Amazon.

Amazon continua la sua attività di supporto al Banco Alimentare in tutta Italia dopo la donazione effettuata a sostegno dell’ente durante la prima fase dell’emergenza sanitaria e che ha permesso di distribuire oltre 2 milioni di pasti a persone e famiglie in stato di bisogno in tutta la Lombardia. In questi giorni Amazon ha deciso di rinnovare
il suo impegno con una nuova donazione in vista delle festività, che consentirà ai comitati locali di Veneto, Piemonte, Lazio e Campania di distribuire un totale di mezzo milione di pasti a famiglie e persone bisognose.

Un pensiero anche ai volontari

Inoltre, l’azienda donerà 120 cesti di prodotti natalizi destinati ai volontari del Banco Alimentare del Piemonte come ringraziamento per il loro instancabile e prezioso contributo nel corso dell’ultimo anno.

“Siamo orgogliosi della collaborazione ormai pluriennale che portiamo avanti a sostegno del Banco Alimentare, un’associazione che ha continuato a offrire un aiuto concreto a coloro che si trovano in condizioni di maggiore vulnerabilità, anche nel pieno della difficile situazione d’emergenza sanitaria degli ultimi mesi. È per noi importante stare vicino alle realtà dei territori in cui operiamo con un sostegno concreto, oltre che con il nostro servizio che continuiamo ad offrire ai nostri clienti e alle comunità” ha dichiarato Salvatore Schembri Volpe, Amministratore Delegato di Amazon Italia Logistica.

“Oggi la nostra attività va avanti e si trasforma ogni giorno per far fronte ai cambiamenti imposti da un’emergenza che continua. Per affrontarli abbiamo bisogno del sostegno di tutti. Grazie quindi anche all’aiuto di Amazon, possiamo attivare azioni specifiche e concrete sul territorio, che ci permetteranno di continuare a offrire e incrementare l’aiuto alimentare alle persone in difficoltà”.

Afferma Salvatore Collarino, Presidente Banco Alimentare del Piemonte Onlus. In questo momento di grave crisi, il Banco Alimentare prosegue nella sua attività ordinaria di recupero di beni alimentari e distribuzione gratuita a persone e famiglie in difficoltà attraverso una rete consolidata di strutture caritative.

Le donazioni dei dipendenti

Un impegno che si aggiunge alle oltre 30 tonnellate di generi alimentari donati a Banco
Alimentare grazie alla generosità dei clienti di Amazon.it.

La collaborazione tra Amazon e il Banco Alimentare è stata avviata nel 2015 con il primo centro di distribuzione a Castel San Giovanni. Ora Amazon effettua donazioni al Banco Alimentare anche dai centri di distribuzione di Passo Corese, Vercelli, Torrazza Piemonte e dai centri di distribuzione cittadini PrimeNow a Milano e a Roma, per una media di circa 20 tonnellate di cibo ogni sei mesi.

Quest’iniziativa si sviluppa all’interno di un impegno più ampio assunto da Amazon a sostegno delle comunità in cui i suoi dipendenti vivono e lavorano, grazie all’attività dei comitati territoriali Amazon nella Comunità.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli