alta valsesia

Alagna: apre il nuovo centro di assistenza sanitaria

Un presidio di riferimento per cittadini e turisti.

Alagna: apre il nuovo centro di assistenza sanitaria
Valsesia, 18 Luglio 2020 ore 13:13

È stato inaugurato ufficialmente oggi il nuovo centro medico di Alagna. Si concretizza l’alleanza pubblico-privato nata lo scorso anno per favorire la salute dei cittadini che vivono e frequentano l’Alta Valsesia, come residenti o come turisti, e che vede tra i protagonisti il Comune di Alagna Valsesia, l’Asl di Vercelli, Monterosa 2000 S.p.A e l’Unione Montana dei Comuni della Valsesia.

Prestazioni e orari

Da lunedì all’interno del centro medico – che vedrà anche l’ambulatorio del medico di medicina generale del territorio – saranno effettuate alcune prestazioni infermieristiche (dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12:15): medicazioni semplici, prelievi di sangue, iniezioni intramuscolari, attività di infermieristica di famiglia e di comunità.
Tutte le prestazioni dovranno essere prenotate prima; lo si potrà fare rivolgendosi allo stesso centro con la prescrizione del proprio medico curante o chiamando al numero 3281503582.
Nato in una nuova ala del palazzetto dello sport il centro medico di Alagna è stato di recente ristrutturato dal Comune di Alagna con un investimento complessivo di circa 200.000 euro più iva.

Strumenti innovativi

Il centro sarà dotato anche di strumenti innovativi di telemedicina come tytocare: una piccola strumentazione – sperimentata per la prima volta in una azienda sanitaria pubblica italiana in epoca covid – che consente di monitorare a distanza i parametri dei pazienti.
Successivamente è prevista l’attivazione di servizi radiologici grazie alla presenza di un’apparecchiatura radiologica per poter effettuare esami su torace, addome ed i primi accertamenti in caso di fratture o lesioni ortopediche e refertazione anche a distanza. Sarà la società Monterosa 2000 spa a favorire l’attività di consulenza ortopedica; un servizio che si affiancherà all’attività di soccorso già svolta sulle piste durante il periodo invernale.

“Oggi per noi è un giorno di festa – afferma il direttore generale Chiara Serpieri – È un progetto che ben sintetizza il valore di sinergie costruttive che portano a risultati concreti per i pazienti. Alagna è il comune più montano della nostra Asl e siamo certi che avere a disposizione tale centro rappresenterà per la popolazione un valore aggiunto. Crediamo nell’importanza di poter contare su servizi integrati e la presenza di un ambulatorio di cure primarie nello stesso luogo in cui è presente una équipe infermieristica integrata, anche con nuove professionalità come gli infermieri di famiglia e di comunità, risponde all’esigenza di favorire una maggiore completezza nell’assistenza, aumentando l’offerta di servizi sanitari di prossimità per i residenti e creando punti di accesso a cui rivolgersi anche per chi è nel nostro territorio per motivi di svago.

“Un potenziamento – afferma il sindaco di Alagna Roberto Veggi – nell’offerta dei servizi sanitari presenti ad Alagna a beneficio soprattutto della popolazione. Le attività previste all’interno del nuovo centro sanitario costituiscono una ulteriore possibilità di accesso a cure e servizi sanitari pensati per i cittadini che qui vivono tutto l’anno, ma anche per coloro che vi soggiornano in vacanza”.

“All’inaugurazione è intervenuto anche il Presidente della Commissione Sanità Alessandro Stecco. “Sono molto orgoglioso – ha sottolineato – della realizzazione di questo progetto che coniuga l’attenzione all’assistenza in territori più lontani dagli ospedali principali che sfrutta anche la tecnologia. La telemedicina oggi offre una opportunità straordinaria e qui ci sarà anche questa possibilità. È un vantaggio per i cittadini che non si devono spostare e per i medici che possono anche a distanza offrire supporto e consulenze specialistiche”.

“Con il Covid sono cambiate molte nostre visioni – ha evidenziato il Presidente della Provincia Eraldo Botta. Abbiamo riscoperto quanto le strutture dei nostri territori siano fondamentali. Questo centro ne è una ulteriore dimostrazione ed è una visione che aiuterà a potenziare sempre più i nostri territori a sostegno dei cittadini”.

“Abbiamo creduto fin dall’inizio in questo progetto – afferma il vice presidente della MonteRosa 2000 SPA Gianni Filippa – perché siamo convinti di quanto – oggi più che mai – mostrare attenzione verso il benessere dei cittadini e di coloro che frequentano i nostri impianti sia prioritario. Quella di oggi è una prima tappa di un potenziamento complessivo che ci auguriamo possa interessare Alagna a 360 gradi. Un luogo, come l’Alta Valsesia, caratterizzato da bellezze naturali, storiche e culturali, non può che essere ancor più apprezzato laddove vi sono servizi pensati per tutelare la salute di chi sceglie di trascorrere qui il proprio tempo libero”.

“Si tratta di un nuovo presidio, dice il presidente dell’ Unione Montana Valsesia Pierluigi Primo, che anche dal punto di vista della gestione del territorio su area vasta ci consentirà di differenziare ulteriormente l’offerta di servizi già presente in alcuni comuni, con una attenzione particolare per le categorie più fragili e l’integrazione socio sanitaria. Abbiamo già attivo uno sportello unico socio sanitario su Scopello e lo attiveremo anche ad Alagna”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità