Vercelli

Al via “Noi con voi fase II”, dopo il successo del primo progetto

Al via “Noi con voi fase II”, dopo il successo del primo progetto
Vercelli e dintorni, 19 Settembre 2020 ore 09:30

Sta per terminare “Noi con Voi ” il progetto inclusivo e assistenziale, iniziato oltre quattro anni fa denominato “Trasformiamo una lacrima in un sorriso”. Grazie all’insperato successo del progetto Fiabe di Riso (che tanto ha contribuito per tenerlo in vita così a lungo) e l’associazione “Liberi di Scegliere onlus”, pur in un contesto di difficoltà sempre crescente, è pronta a dare il via ad un nuovo analogo progetto a favore di ragazzi che dalla vita hanno avuto meno.

Ragazzi e adulti diversamente abili dai 15 ai 50 anni

Sta per prendere vita infatti “Noi Con Voi fase II” progetto sempre dedicato a ragazzi ed adulti abili in modo diverso in età compresa tra i 15 e i 50 anni. Molti di loro infatti, sono i più bisognosi perché finché un ragazzo frequenta la scuola, gode di sostegno e assistenza, mentre dopo è quasi come se non fosse più una persona problematica, dimenticato sicuramente o peggio, a volte abbandonato a se stesso in assenza di mezzi necessari per riuscire a inserirsi nella società e costruirsi un’identità con una vita dignitosa.

L’obiettivo del progetto

Il mondo pare proprio non sia così attento al problema della “disabilità” e le famiglie, nonostante gli anni usuranti già trascorsi, devono necessariamente dedicarsi a tempo pieno alla persona disabile.
Il sollievo quindi, bisogno relativamente recente, è uno degli obbiettivi del progetto, frutto dell’interazione tra due processi: da un lato rappresentato dall’evoluzione dei servizi alla disabilità, che ha permesso la nascita di una nuova sensibilità al tema delle relazioni e della qualità della vita, sia del disabile che della famiglia (primo destinatario e centro progettuale del sollievo) , dall’altro evidenziato in un processo di progressiva frantumazione delle comunità locali con la scomparsa della famiglia allargata.

Un nuovo target di età

La versione proposta oltre che per il target dell’età, (nel passato era dedicato solo a maggiorenni) si differenzia dagli anni precedenti dalle iniziative migliorate grazie all’esperienza accumulata a cominciare dai laboratori nei quali i partecipanti sono impegnati nelle varie attività, alle gite mensili, alle uscite didattiche, alle nuove proposte di figure professionali per particolari esigenze ed una particolare attenzione anche alle famiglie proponendo percorsi di Parent Training individuali, di coppia o di gruppo che tanto in passato hanno contribuito ad “ alleviare i carichi “ anche a livello psicologico.

Anche questo progetto verrà realizzato dallo studio polispecialistico Armonia dell’Essere – (recentemente rilocalizzatosi nella nuova sede di c.so Avogadro di Quaregna 16/A – Vercelli con la gestione della Cooperativa Start Onlus) che da oltre quattro anni, insieme a noi, ha maturato sul campo sempre più interessanti esperienze.

Autofinanziamento e aiuti esterni

I primi anni del progetto sono stati realizzati grazie a numerosi eventi di autofinanziamento della nostra associazione ma con l’indispensabile sostegno economico di: Fondazione Cassa di Risparmio di Vercelli, Compagnia di San Paolo, Fondazione Cassa di Risparmio di Torino, Fondazione Banca Popolare di Novara per il Territorio, Fondo di Beneficenza e Solidarietà di Intesa San Paolo e grazie al Lions e Leo Club Vercelli oltre naturalmente grazie ai proventi di Fiabe di Riso (come già detto fortunato progetto dell’ass.ne che ha supportato i primi anni di progettualità e non solo ) ed attraverso mumerosi contributi da privati , aziende ed associazioni che ancora hanno a cuore il mondo della disabilità.

Non si possono dimenticare infatti gli indispensabili aiuti del Vespa Club Vercelli, dell’associazione Veterani Pro Vercelli Calcio, degli Amici e della Famiglia di Elettra Gnan, del Club di Tifosi Forsa Pro, della FC Pro Vercelli 1892, del coro Le Voci del Cuore e di altre realtà vercellesi che in modi diversi ci sono stati vicini.

Anche questa volta si spera di far durare per dodici mesi il progetto, ma naturalmente perché ciò avvenga, non essendo sufficienti gli introiti derivanti dagli eventi organizzati dall’ass.ne, la medesima ha ancora bisogno degli Enti e delle Fondazioni che fino ad oggi le sono stati vicino.
Tutte le proposte del progetto saranno ovviamente realizzate se in avvenire non si verificheranno più le limitazioni causate da pandemia Covid 19, che nel 2020 ha causato un “fermo operativo” di tre mesi.

Come aderire al progetto

I documenti per l’ammissione al progetto si possono trovare in forma cartacea al CTV di Vercelli c.so Libertà 72, oppure in forma digitale sul sito dell’ass.ne www.liberidiscegliereonlus.it o su quello del CTV www.centroterritorialevolontariato.org, o ancora richiedendoli scrivendo una mail a liberigenitori@alice.it .

Le domande compilate e corredate dei documenti richiesti devono essere consegnate in busta chiusa indirizzata a Liberi di Scegliere onlus entro il 20 ottobre 2020 presso Centro Territoriale per il Volontariato di Vercelli c.so Libertà 72 – Vercelli, oppure spedite per via postale allo stesso indirizzo citato; farà fede la data di spedizione; oppure ancora via posta certificata all’indirizzo: liberidiscegliereonlus@pec.it

Per ogni eventuale informazione si può scrivere a liberigenitori@alice.it oppure telefonare al 366.3676801

Anche quest’anno, “Liberi di scegliere onlus” vuole riuscire ad essere vicina a chi dalla vita ha avuto meno senza averne colpa, ma siamo certi che la generosità di Vercelli e del Vercellese non farà mancare il suo sostegno.

10 foto Sfoglia la gallery
Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità