Vercelli

VERCELLI PIANGE PAOLA DI CARLO NASI

Donna di grande cultura e sportiva. A Vercelli era molto apprezzata.

VERCELLI PIANGE PAOLA DI CARLO NASI
Vercelli e dintorni, 17 Agosto 2020 ore 15:43

Grave lutto per la nostra città: si è spenta a 72 anni Paola Di Carlo Nasi, giocatrice di pallavolo in gioventù e insegnante di educazione fisica. E’ stata una donna veramente poliedrica, appassionata di arte, letteratura e poesia, innamorata della vita e della sua famiglia. Ha lasciato il marito Maurizio Nasi, anch’egli molto conosciuto e apprezzato in tutta la città,  e i figli Alessandro (collega de La Stampa) e Davide.

Una grande perdita

Si apre un vuoto nella storia dello sport vercellese: se n’è andata Paola Di Carlo Nasi. La pfoessoressa è mancata a 72 anni: circa due settimane fa era stata colpita da un malore durante una passeggiata nella sua amata Valle Cervo che, purtroppo, si è rivelato fatale. Gli sforzi dei medici del reparto di Rianimazione di Biella, tristemente, sono stati vani. I familiari, dando seguito alla sua volontà, hanno deciso di donare le cornee.

La sua storia

Nel 1966, con la maglia dell’Olimpia, portò la pallavolo cittadina a sfiorare la serie A insieme alle compagne: se non riuscirono a raggiungere l’apice di categoria fu solo per ragioni economiche. Paola Di Carlo giocò comunque in serie A, nella squadra di Cogne. Intanto studiò all’Isef, per poi andare a insegnare educazione fisica. Nel 1972 rifondò l’Olimpia, dividendosi fra la scuola e il campo. Fu quindi allenatrice della Sa.Car.
Legatissima al marito Maurizio e alla famiglia, era una splendida e giovane nonna. Passeggiando nei sentieri della Valle Cervo sulla prealpe biellese era bello incontrarla e fermarsi per quattro chiacchiere. Da molti anni aveva stabilito nel poetico borgo di Oretto il suo “quartier generale” montano in una splendida casa che il marito, dopo i lavori di ristrutturazione, aveva chiamato affettuosamente Villa Paola.
Paola Di Caro brillava per gentilezza e spontaneità. Essere ospite nella sua casa era una gioia autentica. Apriva le porte e faceva sentire a casa chiunque, con la classe di chi conosce la cultura e quel pizzico di spontanea che contraddistingue da sempre le persone colte.
Caratteristiche che aveva portato nel periodo di presidenza del Kiwanis, uno dei più fulgidi della storia del club service cittadino.

Le esequie

L’ultimo saluto le sarà tributato mercoledì 19 agosto alla chiesa Regina Pacis, alle 10 e 30. Martedì 18 agosto, alle 17.30, si terrà invece il Rosario. Paola ha lasciato il marito Maurizio Nasi, i figli Alessandro e Davide con le rispettive famiglie e quattro nipoti, a cui era estremamente affezionata.

Daniele Gandolfi, direttore di Notizia Oggi Vercelli e PrimaVercelli si stringe con infinito affetto al caro amico Maurizio Nasi, ad Alessandro e Davide e alle loro famiglie.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità