Attualità
STANZIAMENTO REGIONALE

Vigili del Fuoco: in arrivo 20mila euro

Un importante sostegno per garantire il servizio.

Vigili del Fuoco: in arrivo 20mila euro
Attualità Santhià, 11 Gennaio 2022 ore 08:26

Nella foto Mirko Decaroli, coordinatore regionale dell'Associazione Nazionale Vigili del Fuoco Volontari vanno alla Regione Piemonte

Al distaccamento dei Vigili del Fuoco Volontario di Santhià arriveranno 20mila euro, provenienti dalla Regione Piemonte, tranche che completa l’erogazione di contributi a favore degli Enti locali sede di Distaccamento dei Vigili del Fuoco Volontari del Piemonte.

Il supporto di Comuni e Regione

I ringraziamenti di Mirko Decaroli, coordinatore regionale dell'Associazione Nazionale Vigili del Fuoco Volontari vanno alla Regione Piemonte e al presidente Cirio, per la collaborazione che porta avanti da circa 10 anni, per l'attenzione che ha sempre prestato alle esigenze dei distaccamenti volontari: «Noi esistiamo solo per il supporto della Regione e dei Comuni, perché come corpo Nazionale avremmo poco e niente e alcuni distaccamenti senza la Regione sarebbero chiusi. Bisogna fare un'attenta riflessione quando si dice Corpo Nazionale che dovrebbe provvedere in tutto e per tutto come capita in tutta Europa - commenta Decaroli -; da noi capita che se un distaccamento trova fondi per acquisto attrezzature, soprattutto particolari, si attende anche più di un anno perché venga dato il benestare per il suo utilizzo, come con gli automezzi si arriva anche ad attendere 6 mesi prima che recapitino le targhe dell'immatricolazione. Nel 2022 sicuramente faremo tavoli di incontro con l'assessore Gabusi, al quale vanno i ringraziamenti per la disponibilità. Butteremo le basi per nuovi progetti sempre sulla disponibilità economica della Regione Piemonte e stabiliremo i campi d'azione dove intervenire.
Come già fatto in passato - prosegue Decaroli - spingo sempre molto per la formazione di nuovi corsi di ingresso, corsi patenti, qualche corso di Saf (Speleo-alpinistico fluviale) o TPSS (soccorso sanitario con uso del defibrillatore)».

Importanti contributi

Con questi contributi sono stati accontentati tutti i distaccamenti della Provincia di Vercelli: Alagna Valsesia, è stato allestito di un pick-up che grazie al comune di Alagna, alla Fondazione Crv e Crt, Mirko Decaroli aveva fatto acquistare con altro materiale ancora in uso. Con la seconda tranche Trino ha potuto acquistare un nuovo pick-up dove verrà applicato un modulo antincendio boschivo, grazie sempre alla Fondazione Crv con contributo 15mila euro sempre fatto pervenire da Decaroli che è servito per la costruzione del castello di manovra inaugurato nell'autunno 2021.
Con questi ultimi contributi tocca a Cravagliana e Santhià, entrambi avevano fatto richiesta per il miglioramento e adeguamento delle sedi. Per Santhià il progetto è sostanzialmente indirizzato per l'adeguamento della zona notte, tenendo presente che per questo contributo si può anche chiedere il cambio di indirizzo, ovvero investire in altro se sussistono altre priorità emerse nel corso degli anni.

Distaccamenti "deboli" in primo piano

«E' un progetto che risale al 2017 dove la Regione Piemonte aveva messo a disposizione circa un milione di euro, impegnati in parte in formazione a livello regionale; la restante tranche avevamo deciso, visto che i distaccamenti volontari sono alle dipendenze del Ministero dell'Interno, ma le sedi sono tutte a carico dei Comuni e in Regione Piemonte ci sono 82 distaccamenti operativi, di fare questo bando dove partecipavano direttamente i Comuni e ho voluto fortemente fare un bando che tenesse presente dei distaccamenti più deboli come quelli di montagna, per dare anche la possibilità ai Comuni che già ci danno la sede e partecipano alla manutenzione e all'acquisto di attrezzature e automezzi, per aiutarli in
questo percorso di sostegno che ci danno quotidianamente, ci chiamiamo corpo Nazionale, ma di nazionale c'è ben poco, ci sono difficoltà ad andare vestiti tutti uguali».

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter