Attualità
Attualità

Santhià: partita la sesta edizione di "Vetrine e Balconi in Maschera"

Santhià: partita la sesta edizione di "Vetrine e Balconi in Maschera"
Attualità Santhià, 12 Febbraio 2022 ore 16:05

“Vetrine e Balconi in Maschera”: è partita la sesta edizione dell'iniziativa targata “Pro Loco di Santhià”, finalizzata a rendere la città più festosa e allegra nei giorni del Carnevale storico. L’idea, nata dal direttore artistico Paolo Bonanni, è quella di addobbare balconi e vetrine all’insegna di coriandoli, stelle filanti e allegre decorazioni. “Tutti possono partecipare – spiegano i responsabili della Pro Loco, presieduta da Fabrizio Pistono –. L’iscrizione, totalmente gratuita, dovrà pervenire entro il 19 febbraio, in corso Nuova Italia 104” o via mail all’indirizzo info@prolosanthia.it.

Un'accoppiata vincente

Dallo scorso anno il concorso ha avuto ancor più successo grazie al progetto sviluppato dall’Associazione Carnevalesca “I Batusu”, denominato “Adotta un Mascherone”, che è stato riproposto anche per questa edizione. Ogni vetrina potrà esporre una maschera di cartapesta di grandi dimensioni, o un carro allegorico in miniatura o una parte di un carro, e incuriosire così le migliaia di passanti che ogni giorno camminano per le vie della Città!

Un'apposita giuria stilerà la classifica

Un’apposita giuria effettuerà un sopralluogo per visionare le realizzazioni in gara e stilerà una classifica in base a fantasia, creatività, allegoria e qualità della proposta. Tutti gli iscritti riceveranno un attestato di partecipazione, mentre al balcone e alla vetrina vincenti sarà consegnato un premio speciale. “Abbiamo deciso di ideare questa piccola competizione per stimolare l’estro, la creatività ma, soprattutto, la voglia di collaborare della cittadinanza per un fine comune. Invitiamo cittadini e commercianti a dare libero sfogo alla loro fantasia, con idee frizzanti e colorate – chiosa patron Pistono –. Anche se non sarà ancora un Carnevale da festeggiare spensieratamente e ci saranno solo alcuni dei momenti più tradizionali, vogliamo rendere la città il più colorata possibile per dare un segnale di fiducia, con l’auspicio di poter presto tornare a vivere con gioia tutti i momenti che ci sono mancati in questi ultimi anni”.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter