Rovasenda

Rovasenda dichiarato “comune delle cicogne”

Le caratteristiche del paese lo rendono adatto alla nidificazione di questi splendidi animali.

Rovasenda dichiarato “comune delle cicogne”
Attualità Lungosesia e Alto Vercellese, 28 Giugno 2021 ore 09:45

È uno spettacolo noto per gli amanti degli animali quello che si può vedere a Rovasenda: diverse cicogne hanno eletto il paese a loro “domicilio”.

Le cicogne di Rovasenda

Il comune di Rovasenda è un sito di nidificazione ideale per la cicogna bianca. L’ha certificato, con un attestato consegnato giovedì 24 giugno, la Lipu. Nel territorio comunale sono presenti nove coppie di cicogne nidificanti. Considerando anche i comuni confinanti, il numero delle coppie sale a 14.

Il territorio

«Questo è un segnale che esiste ancora un ambiente naturale e poco contaminato, posto in aree baraggive con risaie, luogo ricco anche di zone boscate e prati – spiega il delegato Giuseppe Ranghino - L’area poco sfruttata ha fatto sì che le cicogne la scegliessero come sito dove riprodursi e anche frequentare durante l’inverno. Alcuni decenni fa, le cicogne nidificavano anche nelle risaie del basso Vercellese; da tempo si sono spostate in quanto quell’ambiente di risaia era stato completamente privato degli angoli di natura».

Altre zone

Altre aree di elezione per la nidificazione delle cicogne sono quelle poste all’inizio della serra morenica attorno a Salussola. Qui non si trovano solo risaie, ma anche aree circondate da ampie zone naturalistiche. Si riscontra inoltre una tendenza positiva fra le province di Vercelli e Biella: lo scorso anno erano state rilevate 23 nidificazioni, mentre oggi sono 28.