Attualità
Manutenzione alvei

Pulizia fiumi: nel Lungo Sesia si toglieranno 110.000 metri cubi di ghiaia

Una massiccia campagna a cui ne faranno seguito altre e che solo in questa prima fase frutterà alla Regione 135.000 euro.

Pulizia fiumi: nel Lungo Sesia si toglieranno 110.000 metri cubi di ghiaia
Attualità Vercellese, 06 Ottobre 2021 ore 20:53

Nella foto di repertorio il fiume Sesia in secca.

Nove comuni della provincia di Vercelli rivieraschi del Sesia: Serravalle Sesia, Gattinara, Lenta, Ghislarengo, Arborio, Greggio, Vercelli e Motta de' Conti, più Collobiano alla confluenza fra Elvo e Cervo, sono autorizzati ad affidare, alle aziende che ne hanno fatto richiesta, l'estrazione complessiva di 110.000 metri cubi di ghiaia per pulire il letto dei fiumi. 20.000 a Serravalle in due punti diversi, 20.000 a Vercelli, di cui 10.000 nella zona del ponte ferroviario e per il resto 10.000 metri cubi a comune. Sono interventi resi possibili dalle Regione Piemonte grazie allo snellimento delle praticje per assegnare questo tipo di prelievi, per favorire la manutenzione dei nostri fiumi.

Gli interventi

59 interventi di manutenzione dei corsi d’acqua piemontesi per un totale di 980 mila metri cubi di materiale asportabile da parte di 26 aziende che hanno manifestato il proprio interesse alla pulizia degli alvei di fiumi e torrenti dal materiale litoide accumulato, con un introito generato di oltre 500 mila euro per il quantitativo previsto.

Questi i risultati della prima stagione di snellimento delle operazioni di manutenzione dei corsi d’acqua annunciata dalla Regione Piemonte a fine luglio e basata su un sistema semplice ed efficace per tagliare i passaggi e favorire gli interventi più urgenti. Dopo la mappatura delle esigenze di pulizia di 125 tratti d’acqua realizzata da Regione Piemonte e AIPo Agenzia Interregionale per il fiume Po, le ditte specializzate hanno potuto manifestare direttamente il proprio interesse alla realizzazione dei progetti di intervento ricevendo immediatamente le concessioni necessarie per l'esecuzione.

In particolare, saranno asportati 530 mila metri cubi di materiale dai fiumi di pertinenza della Regione Piemonte, per un introito di 135 mila euro, e 450 mila metri cubi di pertinenza di AIPo, per un introito di 380 mila euro.

In arrivo un ulteriore bando

In autunno, nel mese di ottobre, sarà realizzato un ulteriore bando per analoghe operazioni di manutenzione al fine di poter includere anche quelle aree del Piemonte che non avevano trovato spazio nella prima programmazione.

44 Comuni piemontesi possono ora assegnare rapidamente i lavori alle aziende che hanno manifestato interesse. In particolare, 33 interventi per l’asportazione di 252 mila metri cubi di materiale riguardano l’Alessandrino, mentre saranno 16 interventi per oltre 135mila mc nell’Astigiano, 31 interventi per 287 mila mc nel Cuneese, 5 interventi per 50 mila mc nel Novarese, 15 interventi per oltre 110 mila mc nel Torinese, 14 interventi per 33 mila mc nel Verbano Cusio Ossola e 12 interventi per 110 mila mc nel Vercellese.