Attualità
Il paradosso

Ponte sul Po di Trino vietato ai pedoni

Passaggi laterali non agibili, si deve per forza camminare sulla carreggiaata.

Ponte sul Po di Trino vietato ai pedoni
Attualità Vercellese, 22 Dicembre 2021 ore 12:05

Nella foto i divieti di transito pedonale lungo le banchine del ponte.

«Perché sul Ponte per andare a Camino, strada frequentatissima dai trinesi e non, hanno messo la segnaletica verticale che vieta il transito ai pedoni nelle corsie laterali, che oltretutto sono protette da guard-rail?».

Molti si chiedono perché

Ultimamente la domanda se la sono posti in tanti, ma Nicola Bruno, che con l’amico Giannino Finizia è solito attraversare il ponte quasi ogni giorno per andare a scarpinare in collina, la pone con più veemenza. «Il giorno dopo l'inaugurazione - commenta ancora Nicola -, era stato sbandierato ai quattro venti che il ponte supportava il passaggio delle automobili, delle biciclette e dei pedoni, che avrebbero potuto transitare nelle corsie laterali protette dal guard-rail. Ora, arrivando al Ponte si può notare in bella mostra il cartello di divieto di attraversamento per i pedoni. Se sono due corsie protette per pedoni e biciclette perché è stata messa quella segnaletica? La domanda potrebbe essere tendenziosa ma non lo è. Noi vogliamo soltanto capire, visto che siamo due tra i tanti “scarpinatori” che attraversano il Ponte».

Altre lamentele

Anche tra gli abitanti della collina che sono soliti transitare tutti i giorni sul ponte c’è del malcontento. Alcuni lamentano il fatto che lungo il tratto di strada che precede il ponte, versante vercellese, è stato messo un guard-rail che costringe i pedoni a invadere la corsia stradale. «Rimaniamo con molti dubbi - commenta ancora Nicola -, sul fatto che le biciclette riescano a transitare nelle corsie protette. Lo spazio è angusto e stretto, i rischi di cadere sono alti».

Riccardo Coletto

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter