Attualità

Per pagare l'assicurazione scolastica chiedono lo SPID (che ora costa 12 euro)

La rabbia di un vercellese: "E per il servizio occorre la carta di credito. Quindi altri soldi... Incredibile"

Per pagare l'assicurazione scolastica chiedono lo SPID (che ora costa 12 euro)
Attualità Vercelli e dintorni, 03 Novembre 2021 ore 10:48

Può una banale assicurazione per far ginnastica a scuola creare infiniti grattacapi a una famiglia? Sì, decisamente sì.

La storia è quella di un padre vercellese la cui figlia frequenta una scuola media cittadina. La scuola ha chiesto il pagamento di un'assicurazione a copertura delle ore di educazione fisica al costo annuo di 8 euro. Fin qui tutto normale, ma c'è un però... Per pagarla (solo online) è indispensabile avere lo Spid, ovvero il Sistema Pubblico di Identificazione Digitale. Da lunedì 1° novembre, però, lo Spid non è più gratuito: costa 12 euro da pagare all'atto del rilascio delle credenziali. Per cui, 8 più 12 fa 20 euro...

"Ho preso mezza giornata di ferie e mi sono recato in posta per fare lo Spid. L'addetta mi ha però detto che quell'operazione si fa solo su prenotazione per cui mi ha prenotato e ho dovuto aspettare un'ora allo sportello. Arrivati al dunque mi ha riferito che il riconoscimento in Posta per avere lo Spid adesso si paga ma che per pagarlo avrei avuto bisogno dell'home banking per fare tutto online. Allorché sono andato in banca per attivare una pre-pagata visto che non ho alcuna intenzione di mettere sul cellulare i dati per l'accesso al conto corrente. In banca mi hanno tuttavia spiegato che per attivare la carta e l'home banking avrei dovuto pagare 5 euro e poi il canone mensile della carta. Il che significa altri 20 euro".

Il totale sale così a 40 euro, cinque volte tanto il costo dell'assicurazione. Se lo Spid doveva essere un modo per semplificare la burocrazia, al momento non ci siamo proprio...

"Non ho alcuna intenzione di sperperare denaro in questa maniera - aggiunge il genitore che ha contattato la redazione di Notizia Oggi Vercelli praticamente "in diretta" - a questo punto chiederò nuovamente alla scuola un codice iban a cui fare il bonifico di 8 euro e se non lo accettano vorrà dire che ci arrangeremo in qualche altra maniera...".

"Lo Spid a pagamento è una presa in giro, un'offesa specie in un periodo di ristrettezze economiche come questo. A maggior ragione tenuto conto che si tratta di un servizio non certo indispensabile. Mi chiedo che cosa abbia spinto chi di dovere a farlo pagare alla cittadinanza..."

 

Una piccola appendice per i soliti leoni da tastiera che trascorrono le loro giornate sui social attaccando gratuitamente le famiglie e i portali di informazione: la notizia è vera e verificata a fondo dalla redazione come del resto accade per tutto quanto viene pubblicato.