Valsesia

Minacce e insulti al sindaco dopo la campagna pro vaccino

«Le opinioni di tutti vanno rispettate, ma ci sono dei limiti anche di decenza».

Minacce e insulti al sindaco dopo la campagna pro vaccino
Attualità Valsesia, 16 Agosto 2021 ore 13:12

Il sindaco di Varallo nel mirino degli “odiatori” dopo la campagna di incentivo al vaccino anti-Covid19, che prevede fra le altre cose un buono da spendere nei negozi cittadini.

L’iniziativa

Pochi giorni fa Eraldo Botta, sindaco di Varallo e presidente della provincia di Vercelli, ha lanciato nel suo paese un’iniziativa a favore dei vaccini. In particolare, oltre a incaricarsi di prendere gli appuntamenti e a mettere a disposizione una navetta gratuita, offre di tasca propria un buono da 10 euro da spendere nei negozi cittadini.

Le minacce

«Purtroppo – osservano dal comune valsesiano - a fronte di chi ha compreso lo spirito dell’iniziativa, ripresa dalle agenzie di stampa e dagli organi di informazione nazionali e internazionali, vi sono alcuni che si permettono di commentarla con pesanti messaggi di insulto e minaccia di morte al Sindaco».

I provvedimenti

Una situazione, dunque, che trascende notevolmente le lecite espressioni di dissenso. «Le opinioni di tutti vanno rispettate, ma ci sono dei limiti anche di decenza… - notano dal municipio - ovvio quindi che verranno adottati gli opportuni provvedimenti».