Dimagrire velocemente: le regole per gli spuntini giusti

Dimagrire velocemente: le regole per gli spuntini giusti
Attualità 05 Agosto 2021 ore 07:51

C'è chi pensa che per dimagrire più velocemente sia necessario saltare spuntini e merenda. Ebbene, non c'è niente di più sbagliato.

Dimagrire velocemente, gli spuntini servono!

In realtà, gli spuntini sono il miglior alleato del dimagrimento. Come indicato da medici dietologi e nutrizionisti è proprio grazie a essi che si mantiene attivo il metabolismo. Ogni volta che mangiamo qualcosa, infatti, si aziona il processo della digestione, fase in cui il nostro organismo brucia energia contribuendo a mantenere in movimento i processi cellulari. Certamente, però, l'importante e scegliere lo spuntino giusto.

Cosa concedersi per lo spuntino?

Gli esperti sono unanimi, evitare assolutamente il cibo spazzatura! Al contrario, uno yogurt, un frutto di stagione o frutta secca sono perfetti per l'organismo. Oltretutto, lo spuntino permette di non arrivare affamati all'ora di pranzo (o di cena), portandoci a ridurre naturalmente la quantità di cibo che assumiamo ai pasti principali.

A che ora mangiare?

E' fondamentale darsi regole chiare sia per gli spuntini, sia per i pasti principali. Secondo gli esperti l'ora giusta per la colazione è tra le 7 e le 8 del mattino. Lo spuntino di metà mattina dovrebbe essere consumato tra le 10 e le 11, il pranzo tra le 12 e le 14. Nel pomeriggio la merenda è perfetta verso le ore 16, mentre si dovrebbe cenare tra le 19 e le 20 e, comunque, sempre almeno tre ore prima di andare a dormire.

Dimagrire velocemente, è possibile?

Diciamo che è possibile dimagrire in tempi ragionevolmente (e relativamente) rapidi. Una delle possibili soluzioni per una dietaveloce e pratica che permette di perdere i chili in eccesso in tempi relativamente brevi è un programma di dimagrimento  messo a punto presso il Biomedic Clinic & Research. Si basa su un regime alimentare equilibrato (ammette carne, pesce, verdura, frutta, carboidrati non di origine cereale) e studiato per ridurre gli effetti delle intolleranze alimentari. Un programma che non utilizza nessun farmaco e che supporta la capacità innata del nostro organismo di nutrirsi dei propri stessi grassi.