Attualità
Attualità

Controlli Covid: vercellesi ligi al dovere, 2300 verifiche, una sola sanzione

Una riunione in Prefettura per aggiornare il Piano Provinciale.

Controlli Covid: vercellesi ligi al dovere, 2300 verifiche, una sola sanzione
Attualità Vercelli e dintorni, 27 Gennaio 2022 ore 14:26

Le Forze di Polizia del territorio, hanno controllato oltre 2000 persone e 300 attività per il rispetto della normativa anti-covid, elevando una sola sanzione. Un lusinghiero test per il senso civico dei vercellesi. I dati sono stati resi noti nel corso di una riunione in Prefettura per coordinare l'azione delle forze dell'ordine alla luce delle novità intervenute.

Aggiornato il Piano provinciale

È stato infatti approvato dal Prefetto di Vercelli Lucio Parente l’aggiornamento del Piano provinciale dei controlli delle Forze di Polizia per il possesso del green pass e il rispetto delle misure di prevenzione anti-Covid, alla luce delle modifiche introdotte sia con il D.L. 7 gennaio 2022, n. 1 che, come noto, ha ulteriormente rafforzato le misure di prevenzione anticontagio nei luoghi di lavoro e nelle scuole, sia con il D.P.C.M. 21 gennaio 2022 che ha individuato le attività essenziali per le quali non è richiesto ai cittadini il possesso della certificazione verde.

Proprio le novità introdotte da tali disposizioni sono state al centro della riunione di ieri in Prefettura del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica presieduta dal Prefetto, cui hanno partecipato il Questore, i Comandanti Provinciali dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, il Comandante della Polizia Locale del Comune capoluogo e il Presidente della Provincia.

"Sforzo collettivo delle Istituzioni"

In proposito, il Prefetto ha ritenuto di evidenziare lo sforzo collettivo delle Istituzioni nel continuare ad assicurare il rispetto delle misure di prevenzione, ringraziando gli operatori di Polizia per l’impegno quotidianamente profuso nei controlli e ribadendo la piena soddisfazione per il comportamento dei cittadini vercellesi che, pur in un difficile momento, hanno confermato sensibilità e attenzione verso le misure varate per lo svolgimento in sicurezza delle attività economiche e sociali.

Il Dpcm 21 gennaio 2022

Sono stati, inoltre, esaminati i contenuti del D.P.C.M. 21 gennaio 2022 che ha previsto l’esenzione della certificazione verde per i cittadini che devono accedere alle attività e ai servizi che soddisfino esigenze alimentari e di prima necessità con l’accesso ad un predeterminato elenco di attività di vendita al dettaglio; esigenze di salute per le quali è sempre consentito l'accesso per l'approvvigionamento di farmaci e dispositivi medici e nonché alle strutture sanitarie e sociosanitarie e veterinarie per ogni finalita' di prevenzione, diagnosi e cura; esigenze di sicurezza allo scopo di assicurare lo svolgimento di attività istituzionali indifferibili connesse alle attività degli uffici aperti al pubblico delle Forze di Polizia; esigenze di giustizia, per consentire la presentazione di denunce da parte di soggetti vittime di reati o richieste di interventi giudiziari e attività di indagine.

Il Tavolo Scuola Trasporti

Sempre nella giornata di ieri, il Prefetto Lucio Parente ha presieduto, alla presenza dei vertici delle Forze di Polizia, una riunione in videonconferneza del Tavolo Provinciale Scuola Trasporti, cui hanno partecipato, oltre al Presidente della Provincia, i rappresentanti di Scuola, Agenzia Mobilità Piemontese, Servizi di trasporto e Comuni interessati, in occasione della quale è stata confermata la sinergia tra i soggetti che quotidianamente assicurano lo svolgimento in sicurezza degli spostamenti degli studenti, i quali continuano ad avvenire regolarmente e in un rapporto di stretta collaborazione, per quanto concerne i controlli da effettuarsi, tra il personale delle società di trasporto e delle Forze di polizia, sempre disponibile per ricevere eventuali segnalazioni di criticità.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter