Attualità
Storia e attualità

CLN: Comitato di liberazione nazionale (dei novax!): la risposta di ANPI Vercelli

Il paragone a epoche passate pare essere decisamente fuori luogo.

CLN: Comitato di liberazione nazionale (dei novax!): la risposta di ANPI Vercelli
Attualità 10 Gennaio 2022 ore 12:33

È nato in questi giorni quello che si definisce il “Comitato di Liberazione Nazionale” dei no vax e no pass. Ad annunciarlo in piazza Castello a Torino è stato il giurista Ugo Mattei che, insieme e all’ex dirigente Rai Carlo Freccero e al filosofo Massimo Cacciari, ha dato vita alla commissione DuPre, “Dubbi e Precauzione”, che ha indetto una manifestazione contro le nuove restrizioni varate dal governo, incluso l’obbligo di vaccinazione per gli over 50. Ovviamente il riferimento al CLN ha fatto insorgere l'ANPI, l'Associazione nazionale partigiani d'Italia, anche a Vercelli. «La recente aberrante decisione di chiamare CLN un comitato di “no-vax” - afferma Giacomo Ferrari, presidente del comitato cittadino - è soltanto il culmine di una serie di episodi in cui si abusa e si distorce la memoria storica del nostro faticoso e doloroso percorso verso la democrazia. Si stravolge il senso della parola libertà, confondendola di volta in volta con la facoltà di farsi l’aperitivo senza mascherina. Si offende chi nei lager nazisti e fascisti è stato torturato o ha perduto dei familiari. Si interpreta la Costituzione, costata sangue e dolore, a proprio uso e consumo, perdendo il senso della sua storia e dei suoi fondamenti ideali. È il momento di ribellarsi apertamente a queste mistificazioni che coprono un serpeggiante populismo di marca fascista che si traveste subdolamente da difesa della libertà. Non vogliamo un’altra marcia su Roma.