Attualità
Attualità

Borgo d'Ale, terminata la rotatoria all'incrocio con la Provinciale 11

L'intersezione ha visto numerosi incidenti mortali

Borgo d'Ale, terminata la rotatoria all'incrocio con la Provinciale 11
Attualità Santhià, 09 Dicembre 2022 ore 15:13

E' terminata la rotatoria tra via Strabianzé e la provinciale 11, il pericoloso incrocio di Borgo d'Ale teatro di numerosi incidenti mortali, tra cui quello di una piccola tronzanese di soli 3 anni avvenuto nel febbraio del 2021. A realizzare il progetto è stata la stessa Provincia, mentre la costruzione dell'opera è stata all'ente guidato dal sindaco Pier Mauro Andorno che spiega: “L’intersezione in questione è molto pericolosa e proprio per questo motivo, appena ottenuto il finanziamento di progettazione ed esecuzione dei lavori si è proceduto con la massima tempestività”. L’opera, finanziata dalla Regione Piemonte, ha un costo complessivo di circa 350.000 euro.

Contributo della Regione

“Grazie al reperimento di nuove risorse da parte della Regione e alla stretta collaborazione con la medesima nella preparazione dei dossier in cui sono state inserite le priorità strategiche da perseguire- spiega Andorno - palazzo Lascaris ha riconosciuto la valenza e la priorità della realizzazione della rotatoria ed ha quindi deciso di finanziare l’intervento. Speravamo in questa decisione ed è stato nostro dovere proseguire in maniera celere con gli interventi”. La rotatoria va così a regolare l'incorocio tra la trafficata provinciale 11 (strada che porta tra l'altro al casello autoscadale dell'A4) e via Bianzè, una strada che immette nel centro abitato ed è molto utilizzata. “Purtroppo in passato abbiamo avuto anche vittime molto giovani in questo incrocio - - conclude Andorno – pertanto era nostro preciso impegno mettere in sicurezza questa importante intersezione di viabilità”.

Seguici sui nostri canali