Attualità
Attualità

Bianzè: altre venti piante con il progetto Urban Forestry

Obiettivo finale è quello di migliorare l'aspetto del territorio

Bianzè: altre venti piante con il progetto Urban Forestry
Attualità Santhià, 06 Gennaio 2023 ore 14:56

Bianzè ha concluso l'anno con la piantumazione di oltre venti piante ad alto fusto pensate per creare nuove aree verdi in paese e soprattutto in linea col programma “Urban Forestry” della Regione Piemonte: così ora passeggiando per il borgo si possono contare 12 querce nostrane in piazza Unità d’Italia (piazzale delle giostre) e 11 aceri campestri nella zona del campo sportivo.

Migliorare l'aspetto del territorio

“Questo progetto- spiega il sindaco Carlo Bailo – ha avuto come obiettivo finale quello di migliorare l'aspetto del nostro territorio: le piantumazioni si sono svolte all’interno del progetto regionale in collaborazione con Ipla che ha inviato i suoi esperti per effettuare un sopralluogo sulle alberate presenti nel nostro comune e per redigere una relazione con le relative indicazioni per ogni area. Le piante sono state posate anche lungo Via Tronzano e in seguito su Via Livorno Ferraris, i due ingressi principali del nostro paese al fine di avere un biglietto da visita invidiabile". L'iniziativa è pensata anche per dare avvio al calcolo e alla certificazione degli assorbimenti di CO2 del verde arboreo, arbustivo e prativo: le verifiche interesseranno le cinque frazioni (biomassa epigea, ipogea, necromassa, lettiera e suolo) in modo tale da studiare il bilancio del carbonio. Oltre a Bianzè vi è un altro esempio di progetto Urban Forestry in Piemonte ed è ospitato nei giardini della Reggia di Venaria Reale. “Siamo orgogliosi di essere tati inseriti in questa sorta di studio- conclude Bailo – in primo luogo perché il nostro centro abitato ha sicuramente dei benefici in termini di bellezza ambientale, ma anche perché contribuiamo allo studio sull'assorbimento dell'anidride carbonica in atmosfera”.

Seguici sui nostri canali