Attualità
Ecologia

Avvio dei nuovi servizi di raccolta, trasporto e trattamento dei rifiuti

Covevar annuncia le sue strategie per i prossimi otto anni.

Avvio dei nuovi servizi di raccolta, trasporto e trattamento dei rifiuti
Attualità Vercelli e dintorni, 09 Maggio 2022 ore 17:37

Un importante appuntamento con gli organi di stampa quello di oggi, lunedì 9 maggio 2022, presso la sede del Consorzio Obbligatorio Comuni del Vercellese e della Valsesia per la gestione dei rifiuti urbani (C.O.VE.VA.R.) Davide Gilardino, presidente C.O.VE.VA.R., ha aperto l’incontro: «Attenzione per il territorio, per l’ambiente e per i cittadini con servizi rinnovati e mirati ad essere sempre più funzionali ed efficienti per raggiungere gli ambiziosi traguardi che ci siamo prefissati. Il tutto supportato da una campagna di comunicazione sul territorio, comune per comune, a contatto con le persone».

L'obiettivo dei prossimi otto anni

Nel corso dell’anno 2022 saranno attivati i nuovi servizi di raccolta differenziata nelle due aree omogenee di pianura e di montagna ad esclusione dei comuni di Borgosesia, Vercelli e Villata. «Siamo arrivati - riprende Gilardino - al 68% di raccolta differenza l’obiettivo ora è il 73%. Ripartiamo insieme. Insieme possiamo farcela!». Questo è lo slogan che accompagnerà l’avvio dei nuovi servizi di raccolta, trasporto e trattamento dei rifiuti. L’obiettivo del nuovo appalto, che avrà una durata di otto anni, è quello di passare dal 68% al 73% di raccolta differenziata puntando all’ambizioso traguardo dell’80% e ridurre i costi di raccolta da 8.478.310,71 € (anno 2021) a € 7.981.965,55€ (anno 2022 e successivi). Non si tratta solo di numeri ma, soprattutto, di attenzione e rispetto per i principi base del progetto: la flessibilità e l'adattabilità.

Le novità del servizio

Le principali novità del servizio saranno:

  • Raccolta degli imballaggi in vetro separatamente da quelli metallici
  • Raccolta porta a porta degli imballaggi metallici
  • Raccolta del Rifiuto Urbano Residuo (indifferenziato) ogni 15 giorni con mastello da 50 litri dotato di tag RFID, per il conteggio del numero di esposizioni.
  • Servizio per la raccolta porta a porta del verde, a richiesta dell’utente
  • Apertura di Centri consortili di raccolta utilizzabili da tutti i cittadini (i CCR sono in via Ara a Vercelli, a Trino, a Gattinara, a Santhià e a Stroppiana)
  • Per le case sparse, come le cascine, frequenze di raccolta più ridotte e consegna di contenitori di maggiore volumetria con obbligo di compostaggio domestico dei propri scarti organici
  • Per utenze selezionate, attivazione di raccolta di tessili sanitari (pannolini e pannoloni) una volta a settimana

Gli altri servizi

Tra gli altri servizi compresi:

  • Imballaggi in plastica: sacco semitrasparente, raccolta quindicinale
  • Imballaggi metallici: contenitore celeste, raccolta mensile
  • Carta e cartone: contenitore giallo, raccolta quindicinale
  • Vetro: contenitore blu, raccolta quindicinale
  • Organico: contenitore marrone, raccolta bisettimanale oppure se si è possessori di un’area verde / orto c’è la possibilità di effettuare il compostaggio domestico per ottenere un ottimo fertilizzante.
  • Indifferenziato: contenitore grigio e sacco trasparente, raccolta quindicinale
  • Per le utenze sparse le frequenze saranno mensili.

Ulteriori prestazioni

Ulteriori prestazioni:

  • Raccolta domiciliare su chiamata di rifiuti ingombranti e dei RAEE (rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche)
  • Raccolta di pile, farmaci e siringhe con contenitori in prossimità dei rivenditori dei beni da cui si originano questi rifiuti,
  • Servizio informativo telefonico con “numero verde” gratuito per gli utenti.
  • Per le famiglie con presenza di un neonato o di un soggetto che faccia utilizzo di assorbenti sanitari, è prevista una dotazione aggiuntiva di sacchi di volume utile 70 litri per il conferimento di pannolini, pannoloni e traversine. La frequenza di raccolta è settimanale.
  • A partire da luglio saranno attivi 5 Centri Consortili di Raccolta (CCR). Cosa significa? Che tutti cittadini residenti in un comune la cui gestione dei rifiuti compete al Consorzio COVEVAR potranno accedere ad ognuno di questi Centri per conferire i propri rifiuti che non possono essere gettati nei cassonetti. Per accedere ai centri di raccolta consortili si dovrà esibire il proprio badge. Chi ne è sprovvisto potrà richiederlo presso il CCR.

Strategie e informazioni

La strategia di comunicazione dell’avvio dei nuovi servizi di raccolta, trasporto e trattamento dei rifiuti si basa su tre fasi.

  • FASE 1 – Coinvolgimento dei portatori di interessi
  • FASE 2 – Campagna di animazione territoriale
  • FASE 3 – Campagna di Comunicazione dei risultati e di gratificazione dei cittadini

Per tutte le informazioni visita il sito www.covevar.it o segui la pagina Facebook https://www.facebook.com/covevar

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter